Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sospeso l'utilizzo del Bextra, la Pfizer attende chiarimenti

di
Pubblicato il: 12-04-2005
Sanihelp.it - Anche l’agenzia italiana del farmaco (AIFA) ha deciso di sospendere l’uso di Bextra (Valedecoxib) un antinfiammatorio prodotto dalla casa farmaceutica Pfizer.

La decisione di sospendere l’utilizzo del cox2 è stata presa dalla stessa casa farmaceutica che a scopo cautelativo ha comunicato alla European medicine Agency (EMEA) di attendere la conclusione del procedimento di rivalutazione dei profili di sicurezza di tutta la classe dei Cox 2 inibitori attualmente in corso all’EMEA.

L’AIFA sta predisponendo, inoltre, in collaborazione con l’EMEA e le altre agenzie dei paesi UE, una nota informativa importante e una serie di domande e risposte per fornire agli operatori sanitari e al pubblico informazioni e raccomandazioni più dettagliate.

Il Bextra è un farmaco antinfiammatorio prescritto in Italia per il trattamento sintomatico dell’osteoartrosi o dell’artrite reumatoide e nel trattamento della dismenorrea primaria. La sua sospensione può comportare unicamente la ricomparsa della sintomatologia dolorosa che può essere trattata con le numerose alternative terapeutiche disponibili. I pazienti in trattamento con il Bextra sono dunque invitati a rivolgersi al proprio medico curante.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti