Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Giornata Mondiale della Vista

Occhi in salute con l'omeopatia

di
Pubblicato il: 06-10-2016
Occhi in salute con l'omeopatia © Thinkstock

Sanihelp.it - Si celebra il secondo giovedì di ottobre la Giornata mondiale della Vista, un’iniziativa promossa dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) con il sostegno dell'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità (IAPB). L’obiettivo? Sensibilizzare sull’importanza della prevenzione nel trattamento delle malattie oculari.

Esistono sintomi, infatti, che non vanno ignorati: le miodesopsie, o mosche volanti, per esempio, così come il dolore oculare o il vederci doppio. Tutti fenomeni per i quali è consigliabile rivolgersi a un oculista.

Per salvaguardare la salute dei nostri occhi, non vanno certamente minimizzati anche sintomi che potrebbero sembrare minori, per i quali l’omeopatia può rappresentare una valida scelta terapeutica. Cosa assumere quando si presentano alcuni disturbi frequenti nei mesi autunnali? Ne abbiamo parlato con il dott. Fabio Bracaglia, medico oculista esperto in omeopatia a Roma.

«In autunno, le infezioni delle vie respiratorie superiori o un raffreddore causano spesso congiuntiviti virali», spiega il dott. Bracaglia. Se è presente secrezione, gonfiore palpebrale e dolore oculare bruciante, l’esperto consiglia Apis mellifica 15 CH, 5 granuli 3 volte al giorno. Sarà da preferire Mercurius solubilis 9 CH se le palpebre sono arrossate e gonfie, e sono presenti secrezioni importanti e bruciore oculare. «A livello topico, prescrivo in genere il collirio omeopatico Homéoptic, a base di Euphrasia officinalis 3 DH, Calendula officinalis 3 DH e Magnesia carbonica 5 CH, che agisce sui sintomi infiammatori dell’occhio riducendone la sintomatologia. 2 gocce, fino a 6 volte al giorno», indica il medico.

L’omeopatia ci viene in aiuto anche quando le basse temperature e il vento causano uno stato di disidratazione, favorendo una sensazione di secchezza oculare. In questi casi, se si ha anche la sensazione di bocca asciutta e se gli occhi migliorano con applicazioni fredde, il medicinale di riferimento è Bryonia alba 9 CH, mentre andrà assunto Alumina 9 CH quando si tende a non bere molta acqua e c’è secchezza in gola. Per entrambi, 5 granuli 3 volte al giorno. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Intervista al dott. Fabio Bracaglia, medico oculista esperto in omeopatia a Roma

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
2.67 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti