Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ictus: dai farmaci al ricovero, le parole chiave delle cure

di
Pubblicato il: 02-11-2016
Ictus: dai farmaci al ricovero, le parole chiave delle cure © Thinkstock

Sanihelp.it - Ogni anno nel mondo 17 milioni di persone sono colpite da ictus e 6 milioni muoiono. Oltre 26 milioni sono sopravvissute a un ictus, molte con gravi disabilità e conseguenze devastanti. Una persona su 6 è candidata ad avere un ictus nel corso della propria vita. Sono numeri spaventosi, ma possono essere ridotti. 

L’ictus cerebrale, che gli anglosassoni chiamano stroke, è una delle malattie conosciute con il termine cardiovascolari, che costituiscono la prima causa di morte in tutto il mondo. Ogni due secondi una persona viene colpita e purtroppo non tutti ricevono l’assistenza e le cure migliori. 

In occasione della Giornata mondiale dell’ictus cerebrale, il 29 ottobre, Alt (Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari Onlus), partner in Italia di World Stroke Organization, lancia il messaggio condiviso a livello mondiale: l’ictus è una malattia curabile, impara a riconoscerlo subito!

Ecco le parole chiave della campagna:

Rapidità: riconoscere subito i sintomi fa la differenza: paralisi del viso, paralisi di  un braccio o di una gamba, difficoltà nell’articolare le parole, non perdere tempo nel chiamare l’ambulanza. 

Ricovero:  in una Stroke Unit migliora le possibilità di salvare la vita e ridurre la disabilità del 14%  e questo deve essere garantito a tutti i malati.  

Farmaci: la trombolisi, se necessaria, in malati selezionati migliora l’esito del 30%.

Trombectomia endovascolare: può ridurre di oltre il 50% la disabilità, in malati selezionati in centri attrezzati.

Riabilitazione: è un momento fondamentale per il recupero.  

Prevenzione: primaria, nei sani, e secondaria, in coloro che hanno già avuto un ictus in precedenza, non solo con i farmaci ma anche con cambiamenti nello stile di vita indispensabili per ridurre il rischio.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari Onlus

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti