Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Più del 12% dei piloti di linea sono depressi

di
Pubblicato il: 21-12-2016
Più del 12% dei piloti di linea sono depressi © Thinkstock

Sanihelp.it - Uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Environmental Health  ha cercato di capire se la depressione nei piloti di linea sia un fenomeno sporadico o al contrario comune.

Per questo motivo i ricercatori hanno elaborato un questionario volto ad accertare, in forma del tutto anonima, il grado di soddisfazione sul lavoro e professionale dei piloti di linea di diverse compagnie di volo.

A rispondere al sondaggio sono stati in più di 1800, per lo più americani, ma anche piloti canadesi, europei e australiani, con la partecipazione, in definitiva, di circa 50 nazionalità.

Dall’analisi delle risposte fornite è emerso che per il 12,6% dei piloti vi era la presenza di una forma depressiva, percentuale salita al 13,5% per i piloti che hanno volato nei 7 giorni precedenti la compilazione del  questionario.

Il 4% dei piloti ha ammesso di aver avuto pensieri suicidi.

I livelli di depressione maggiore sono stati riscontrati fra i piloti che hanno ammesso di far uso di sonniferi o di sentirsi perseguitati moralmente o sessualmente.

Alla luce dei risultati emersi da questo questionario, secondo gli autori dello studio è fondamentale che le compagnie aeree prestino maggiore attenzione alla salute mentale dei propri piloti.

Servono, infine, studi che aiutino a comprendere perché i piloti di linea sono così soggetti a depressione, se la condizione può dipendere dal jet-lag, dalla carenza di sonno o dalla lontananza dei propri affetti più cari. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti