Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ruolo della terapia cognitiva nell'ansia sociale

di
Pubblicato il: 27-12-2016
Ruolo della terapia cognitiva nell'ansia sociale © Thinkstock

Sanihelp.it - Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Psychotherapy and Psychosomatics e condotto presso la Norwegian University of Science and Technology, la terapia cognitiva è la tecnica di cura più efficace nel contrastare il disturbo da ansia sociale, rispetto all’utilizzo di antidepressivi o della combinazione antidepressivi-terapia cognitiva.

Gli autori dello studio, in maniera random, hanno assegnato 102 pazienti con ansia sociale ad assumere un antidepressivo (paroxetina), ad assumere il farmaco e a sottoporsi a terapia cognitiva, a seguire la sola terapia cognitiva o ad assumere un placebo.

Il trattamento con paroxetina è durato 26 settimane e tutti i pazienti sono stati valutati a fine trattamento e dopo 12 mesi.

Dall’analisi dei dati è emerso che la sola terapia cognitiva produce miglioramenti più significativi del placebo, del solo antidepressivo, ma alla fine delle 26 settimane i miglioramenti maggiori sono stati registrati nel gruppo in terapia di combinazione.

Dopo 12 mesi, invece, i tassi di recupero sono stati nettamente superiori nel gruppo terapia cognitiva e gli altri miglioramenti a seguire si sono avuti, nel gruppo terapia di combinazione, nel gruppo solo paroxetina e infine nel gruppo placebo.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti