Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Italiani e farmaci: solo 1 su 3 segue le dritte del medico

di
Pubblicato il: 16-01-2017
Italiani e farmaci: solo 1 su 3 segue le dritte del medico © Thinkstock

Sanihelp.it - Il problema della mancata aderenza alla terapia farmacologica, cioè il non seguire le indicazioni del medico modificando a proprio piacimento modi e tempi del prendere le medicine, è rilevante e crescente: secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, dei 2 miliardi di prescrizioni effettuate ogni anno, solo il 50% è seguita correttamente, solo un terzo dei malati segue a pieno le indicazioni.

Diverse le cause: scarsa motivazione, informazione inadeguata, insorgenza di disturbi imputati, talvolta arbitrariamente, al farmaco, schemi terapeutici troppo complessi e difficilmente gestibili nella quotidianità, la sostituzione di un farmaco generico con un altro equivalente.

Su questo aspetto Onda ha svolto un’indagine da cui è risultato, per esempio, che per 3 donne su 4 la sostituzione di un generico con un altro equivalente rappresenta un problema, che nel 19% dei casi si traduce in una minor aderenza alla terapia (errori di assunzione, sospensione o interruzione).

La scarsa aderenza non è legata soltanto alla negligenza del malato, ma coinvolge l’intero sistema socio-sanitario. La strategia di miglioramento dell’aderenza terapeutica dovrebbe infatti partire da una migliore comunicazione, da un dialogo costruttivo medico-malato, e dalla semplificazione della terapia.

Il Manifesto per l’aderenza alla terapia farmacologica sul territorio italiano, presentato in Senato lo scorso anno, mira a coinvolgere tutti gli interlocutori, medici di medicina generale, specialisti, infermieri, farmacisti, caregiver e malati, per avviare un processo di valorizzazione della relazione terapeutica fondata su due cardini: il dialogo e la continuità assistenziale.

Questo è un obiettivo prioritario, considerati i vantaggi che derivano da un corretto uso dei farmaci in termini di aderenza, salute e ottimizzazione delle risorse, individuali e collettive. Gli esperti sottolineano come l’aumentare dell’aderenza terapeutica possa avere un impatto sulla salute della popolazione di gran lunga maggiore di ogni miglioramento di specifici trattamenti terapeutici.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Osservatorio nazionale sulla salute della donna

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti