Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Svezzare il bambino: nuove direttive

di
Pubblicato il: 19-01-2017
Svezzare il bambino: nuove direttive © Thinkstock

Sanihelp.it - Sulla rivista Journal of Pediatric Gastroenterology and Nutrition è stato pubblicato un position paper, elaborato presso lo UCL Great Ormond Street Institute of Child Health, sull’alimentazione complementare dei neonati europei nati a termine.

Gli autori del documento fanno notare come l’allattamento esclusivo al seno andrebbe promosso e incoraggiato per almeno i primi 4 mesi di vita del bambino, mentre l’introduzione degli alimenti non dovrebbe iniziare prima dei 4 mesi e nemmeno ritardata dopo i 6.

In ogni caso anche quando si inizia con l’alimentazione complementare è sempre bene continuare con l’allattamento al seno.

Fra i 4 e i 12 mesi si può introdurre il glutine, anche se non in grandi quantità; prima del compimento dell’anno di età, inoltre, il latte vaccino non deve rappresentare la bevanda principale del bambino.

Anche nei bambini fortemente predisposti a sviluppare allergia alle arachidi, questi ultimi dovrebbero essere introdotti  nella finestra temporale compresa fra i 4 e gli 11 mesi.

Tutti gli alimenti forniti almeno fino al primo anno di vita non dovrebbero essere né zuccherati né salati, mentre si possono dare, dopo i 6 mesi, alimenti fortificati con ferro. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti