Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

Ruolo dell'alimentazione sul rendimento scolastico

di
Pubblicato il: 31-01-2017

Proprio nel momento in cui milioni di studenti sono in ansia per le pagelle di fine quadrimestre uno studio statunitense ricorda quanto anche l'alimentazione sia per loro, fondamentale

Ruolo dell'alimentazione sul rendimento scolastico © Thinkstock

Sanihelp.it - Ultimi giorni del quadrimestre ormai: tutti sotto stress per recuperare ed evitare brutti voti o per proporzionarli alle proprie aspettative (e quelle dei genitori).

Per moltissimi studenti questi sono giorni di vera e propria full immersion nello studio: una fatica resa ancora più terribile dalla scarsa illuminazione solare che tende a svogliare un po’ tutti e a deprimere anche l’umore.

Uno studio pubblicato sulla rivista The Journal of Nutrition e condotto da ricercatori della Pennsylvania State University di University Park e della University of Nebraska di Lincoln, ricorda a tutti, però come a pesare sul rendimento scolastico oltre alla volontà di studiare e applicarsi conti anche l’alimentazione seguita e la quantità di attività fisica svolta.

Lo studio sottolinea come per andare bene a scuola è importante poter contare su livelli ematici di ferro ottimali, un risultato che si può raggiungere mangiando regolarmente verdure a foglia verde, legumi, carne rossa e pollame.

Gli autori dello studio hanno reclutato 105 studentesse universitarie di età compresa fra i 18 e i 35 anni e si sono messi a cercare una relazione fra il loro rendimento scolastico, la frequenza con la quale praticavano un’attività sportiva e i livelli circolanti di ferro.

Dall’esame dei dati che hanno raccolto si è visto che i voti ottenuti dalle studentesse dipendevano effettivamente,  sia dall’attività fisica svolta che dai livelli di ferro; tanto più alti sono stati i livelli di ferro e tanto maggiore è stata l’attività fisica svolta,  migliore è stato il loro rendimento.

Poter contare su livelli di ferro perfettamente nella norma permette di sentire meno la stanchezza e di riuscire a studiare di più e con maggiore concentrazione.

Per quanto riguarda lo sport, inoltre, sono moltissimi gli studi che ne hanno evidenziato i benenfici sull’umore e sulla capacità di apprendimento.

Da questo studio, dunque, si evince un duplice avvertimento: i ragazzi non devono trascurare la buona alimentazione, mangiando di tutto un po’ e i genitori, davanti agli insuccessi scolastici dei figli, non li devono privare dell’attività sportiva.

Spesso i genitori li minacciano di non fargli fare più sport affinchè si concentrino di più sullo studio: la scienza, però, dimostra che non c’è niente di più sbagliato. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
The Journal of Nutrition

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti