Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Alimentazione

Occhio alle diete dei vip

di
Pubblicato il: 14-02-2017

L'Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica contro le diete propagandate in tv anche con l'aiuto di testimonial celebri, potenzialmente rischiose per la salute.

Occhio alle diete dei vip © Thinkstock

Sanihelp.it - In principio è stato l’Ordine dei Medici di Roma ad avviare una campagna di denuncia contro le diete promosse in trasmissioni televisive da presunti esperti che non svolgono la professione medica. Il caso in particolare riguarda il fenomeno mediatico del farmacista Alberico Lemme, che utilizza il mezzo televisivo (ospite della trasmissione Domenica Live di Barbara D’Urso) come veicolo di propaganda per proporre diete senza fondamenti scientifici.

Ma ora anche l’Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione clinica (ADI) invita gli autori e i conduttori televisivi a prendere le distanze da questi presunti esperti: «Ricordiamo prima di tutto agli autori e ai conduttori di programmi televisivi che trattano argomenti di natura scientifica, come la nutrizione o l’alimentazione, che la dieta è una terapia e come tale richiede una diagnosi prima di essere prescritta» precisa Antonio Caretto, presidente ADI. «L’unico professionista autorizzato alla prescrizione terapeutica non è il tuttologo, che siede il più delle volte nei salotti televisivi, ma il medico, ovvero uno specialista adeguatamente preparato in materia come il dietologo (medico specializzato in scienza dell’alimentazione)».

Secondo l’Associazione, infatti, le cosiddette popular diet, ovvero quel genere di diete che godono di un successo mediatico e di pubblico, per lo più temporaneo, in virtù di benefici poco credibili e rafforzati dalla testimonianza di personaggi del mondo dello spettacolo o dello sport, rappresentano un pericolo per la salute e non hanno alcun fondamento scientifico.

Considerata l’epidemia globale di obesità e le difficoltà che normalmente si incontrano nel raggiungere il proprio peso-forma, promesse di facile successo, tanto più se avallate da personaggi famosi, hanno facile presa. «Il più delle volte, però, ci si dimentica che dietro a questo genere di diete vi sono delle finalità meramente economiche che fanno leva sull’esigenza e la debolezza delle persone che vogliono o devono perdere peso e sulla loro insufficiente conoscenza dei prodotti o delle procedure proposte» mette in guardia Barbara Paolini, vicesegretario nazionale ADI.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
ADI

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti