Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La lotta al rumore sul lavoro coinvolge tutta Europa

di
Pubblicato il: 20-04-2005
Sanihelp.it - In occasione della Giornata internazionale contro il rumore, prende il via una campagna europea per far fronte ad uno dei fattori causa di problemi di salute più persistenti in Europa: il rumore sul lavoro.

L’iniziativa è stata presentata oggi a Roma da Antonio Moccaldi, presidente dell’Ispesl (Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro), da Paolo Onelli, direttore generale del Ministero del Lavoro, e da Franco Papa, direttore centrale prevenzione Inail. Presente anche Maurizio Castro, direttore generale Inail.

Sono stati snocciolati dati abbastanza allarmanti: un terzo dei lavoratori europei (più di 60 milioni di persone) sono esposti ad elevati livelli di rumore per più di un quarto della loro giornata lavorativa. Quasi 40 milioni di lavoratori (l’intera Spagna per intenderci) sono costretti ad alzare la voce al di sopra dei normali standard di conversazione per essere uditi e ciò per almeno la metà del loro orario di lavoro.

La perdita dell’udito in seguito all’esposizione al rumore è stata riconosciuta come il danno fisico irreversibile maggiormente diffuso connesso al lavoro presso aziende. La buona notizia è che il prossimo 15 febbraio entrerà in vigore una nuova direttiva sul posto di lavoro.

La campagna, sostenuta da una vasta gamma di materiale informativo stampato ed elettronico, comprendente anche esempi di buona prassi, sarà costellata da migliaia di eventi in 31 Paesi europei.

Maggiori informazioni potrete trovarle su http://ew2005.osha.eu.int


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti