Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

Quanto carattere e abitudini incidono sulla linea?

di
Pubblicato il: 14-03-2017

Due studi differenti hanno sottolineato come il carattere e le abitudini di vita influenzino in maniera significativa il peso corporeo

Quanto carattere e abitudini incidono sulla linea? © Thinkstock

Sanihelp.it - C’è chi per natura è sempre ottimista, chi perfezionista, chi fa sempre le ore piccole e chi per principio si sveglia sempre all’alba.

A seconda del carattere e delle abitudini si sviluppano anche comportamenti alimentari ben precisi: a sostenerlo due studi scientifici, uno svizzero e l’altro statunitense.

Lo studio svizzero ha somministrato a 1000 volontari un questionario volto a comprenderne gli aspetti caratteriali e la forma fisica.

Dall’analisi delle risposte è emerso che le persone con un’indole aperta tendono a essere grandi consumatori di frutta e verdura, ma cercano di evitare le bibite zuccherine e la carne, quelle coscienziose cercano di mantenersi leggeri, rifuggendo, per quanto possibile, dalle cene fuori casa. In virtù della loro coscienziosità si tengono lontani dal consumo compulsivo, ma nell’alimentazione si fanno guidare da gusto e profumi; inutile aggiungere come a queste due tipologie di persone corrisponda spesso il peso forma.

Per quanto riguarda le persone irrequiete invece, si nota una maggiore predilezione verso i cibi dolci e saporiti e la tendenza a mangiare spesso fuori casa anche per placare la propria emotività.

Queste persone sono inclini a non mangiare da soli, ma in compagnia e per tutti questi motivi tendono spesso ad evidenziare problemi di peso.

Lo studio statunitense, invece, pubblicato sulla rivista Obesity chiarisce un altro legame fra abitudini di vita e peso corporeo: secondo questo lavoro di ricerca chi d’abitudine, è mattiniero effettua, nel corso della giornata, scelte alimentari più sane e oculate che lo portano a riuscire a mantenere più facilmente il peso ideale.

Al contrario i nottambuli e coloro che si svegliano tardi al mattino sono più inclini  degli altri a saltare la colazione e accedere con grassi e zuccheri durante tutto il giorno e anche a cena.

Dallo studio in questione è anche emerso che le persone che dormono poco sono anche meno inclini a svolgere attività fisica, al contrario dei mattinieri.

Chi sa di essere un po’ pigro, dunque, per mantenersi in forma dovrebbe cercare di adattare il proprio stile di vita al proprio orologio biologico, senza lasciarsi andare a eccessi alimentari in risposta al poco tempo a disposizione e alle proprie esigenze emotive.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Obesity

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti