Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Malattie respiratorie, 10 milioni gli italiani colpiti

di
Pubblicato il: 22-04-2005
Sanihelp.it - Le malattie respiratorie, asma e broncopneumopatia cronica ostruttiva soprattutto, colpiscono oltre 10 milioni di italiani.
Ma il nostro Paese è agli ultimi posti in Europa per qualità delle cure.

Nella maggior parte dei casi si arriva tardi alla diagnosi. La spirometria, il test del respiro, non è ancora un esame di routine e si esegue poco: è all'ottavo posto fra le indagini diagnostiche effettuate in presenza di sintomi di disturbi respiratori, preceduto dalla vecchia radiografia o addirittura dalla Tac.

È quanto emerge da uno studio condotto nel 2003-04, inserito nel volume La salute del respiro, presentato in questi giorni al Cnr a Roma.
L'Italia guadagna il cartellino rosso per la scarsa attenzione alle malattie respiratorie e la scarsa qualità delle cure.
Il test di broncodilatazione, ad esempio, utile per confermare la diagnosi di Bpco o di asma, è solo al quattordicesimo posto fra gli esami eseguiti.

Da qui l'invito degli specialisti a fare della spirometria un test di routine: è un esame semplice e poco costoso, che si può eseguire nei centri specializzati ma anche nell'ambulatorio del medico di famiglia.
I pazienti, rappresentati da Federasma e dall'Associazione italiana pazienti Bpco, chiedono maggiore attenzione a queste malattie croniche nel piano di prevenzione attiva 2004-06 e nei piani sanitari regionali. E puntano a celebrare l'Anno del polmone con una mobilitazione generale e una campagna continua d'informazione per contrastare i fattori di rischio e tutelare la salute del respiro.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Adnkronos Salute

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti