Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

Ruolo chiave dell'alimentazione nella cellulite

di
Pubblicato il: 28-03-2017

È un problema spinoso: per sconfiggerla non bastano solo sport e prodotti cosmetici occorre porre molta attenzione anche all'alimentazione

Ruolo chiave dell'alimentazione nella cellulite © Thinkstock

Sanihelp.it - Con l’avvicinarsi dell’estate si comincia a pensare a come eliminare la cellulite, un problema molto comune a uomini e donne.

La cellulite non è solo un inestetismo, ma un vero e proprio problema medico che riconosce un’origine multifattoriale cioè è dovuta al concorso di più fattori quali l’influenza degli ormoni sessuali, problemi di circolazione, sovrappeso, vizio del fumo e cattive abitudini alimentari.

Negli ultimi anni, infatti , ci si è molto concentrati sul ruolo della dieta nella genesi del problema: molto probabilmente nella sua insorgenza, infatti, gioca un ruolo importante l’adozione di un regime alimentare povero di fibre e molto ricco di grassi e zuccheri, poiché questi nutrienti in eccesso sono in grado di mantenere un perenne grado di infiammazione di tutte le cellule dell’organismo. 

Nello specifico in presenza di un’alimentazione troppo ricca di carboidrati e grassi si assiste alla glicazione del tessuto connettivo, un processo che a sua volta attraverso complessi meccanismi innesca uno stato di infiammazione della pelle.

Adottare un regime alimentare drenante aiuta a migliorare l’aspetto dell’odiata buccia d’arancia: questo significa dichiarare guerra a tutti gli alimenti troppo ricchi di zuccheri e grassi così come si impone una netta riduzione nel consumo di sale, al fine di contrastare la ritenzione idrica e mettere un freno al ristagno dei liquidi.

La pelle per purificarsi deve essere drenata per questo bisogna bere molta acqua o tisane diuretiche, così come sono ottimi i frullati e i centrifugati a base di frutta e verdura di stagione, che naturalmente non vanno mai dolcificati.

Per ridurre l’intake dei grassi è fondamentale non usare altro condimento se non l’olio extravergine di oliva e rifuggire da intingoli e fritture.

Se da una parte è fondamentale ridurre il sale dall’altro bisogna ottimizzare i livelli di potassio che stimola il drenaggio linfatico e favorisce il decongestionamento del tessuto adiposo: è bene ricordare che tale elemento è molto abbondante nella frutta secca (ecco perché può essere una buona idea consumare regolarmente qualche mandorla o qualche gheriglio di noce come snack) e nella verdura a foglia verde.

Accanto all’attenzione per l’alimentazione è necessario svolgere regolarmente attività fisica e prendersi cura della propria pelle anche attraverso l’utilizzo di opportuni prodotti di cosmesi.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione -comunicato stampa

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti