Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

600 milioni gli obesi: quasi raddoppiati dal 1975

Obesità, una delle principali cause di morte prematura

di
Pubblicato il: 28-04-2017
Obesità, una delle principali cause di morte prematura © Thinkstock

Sanihelp.itL’obesistà è un fenomeno sempre più diffuso e preoccupante, non soltanto nei Paesi più ricchi; recentemente sta infatti sviluppandosi anche in quelle zone del mondo in via di sviluppo dove sino a poco tempo fa si trattava di un problema sostanzialmente inesistente. Stando a una delle più recenti ricerche sull’obesità, pubblicata sulla rivista Lancet, nel 2014 su un campione di 5 miliardi di soggetti adulti più di 600 milioni sono risultati obesi: dati quasi raddoppiati a partire dal 1975, ossia nell’arco di meno di quarant’anni. Di questo passo, secondo gli esperti, entro il 2025 gli obesi potrebbero diventare il 20% della popolazione mondiale.

Ora, stando a quanto scoperto da uno studio condotto dalla Cleveland Clinic della New York University School of Medicine, l’obesità sarebbe causa di morte prematura - nel mondo, ogni anno, si stima che uccida almeno 2,8 milioni di persone - collocandosi addirittura prima di fumo e diabete, che pure sono considerati fattori di rischio per la salute cardiovascolare.

Per giungere a questa conclusione i ricercatori hanno tenuto conto di come alcuni fattori, tra i quali i chili in eccesso, ma anche il fumo e il diabete, potessero influire sul rischio di morte prematura prima del compimento del 70esimo anno di età. Ne è emerso che l’obesità arriva finanche a ‘toglierci’ il 47% di anni di vita in più rispetto al tabagismo.

I ricercatori in questo senso hanno sottolineato l’importanza degli stili di vita, perché esistono molti fattori di rischio comportamentali su cui possiamo andare ad agire proprio per diminuire il rischio di mortalità prematura. Per quanto riguarda l’obesità, essa non può definirsi una patologia vera e propria; nonostante ciò, va compreso che un accumulo eccessivo di grasso nel corpo assume la connotazione di fattore di rischio per diverse malattie: quelle cardiovascolari, il diabete mellito di tipo 2 e anche i tumori.

Prevenire l’obesità è ovviamente possibile: mediante uno stile di vita sano, evitando diete ipercaloriche ricche di alimenti contenenti molti grassi e zuccheri e praticando attività fisica che consenta di bruciare le calorie in eccesso.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Lancet, New York University School of Medicine

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti