Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Rimedi dolci

Follicolite, come curarla con la Natura

di
Pubblicato il: 16-05-2017

Un disturbo fastidioso e spesso recidivante che può colpire diverse zone del corpo ma che può essere trattato in modo da evitare cicatrici ed infezioni

Follicolite, come curarla con la Natura © Thinkstock

Sanihelp.it - La follicolite è spesso poco conosciuta, ma in molti ne hanno sofferto almeno una volta nella vita.

Essa, come dice il suo stesso nome, consiste in un'infiammazione a carico della base del follicolo pilifero, cioè il punto dal quale nasce e successivamente si sviluppa il pelo. Questo disturbo, che può riguardare diverse aree del corpo, è molto più frequente in punti con molti peli, come il viso per gli uomini, le ascelle, l'inguine e, a volte, anche il cuoio capelluto.

Le pustole che si formano sono spesso dolorose, provocano prurito e possono portare a cicatrici se non curate con tempestività.

Accanto ai rimedi che il medico potrà decidere di prescrivere, sarà possibile affrontare la follicolite con le cure naturali, in grado di velocizzarne il processo di guarigione.

Uno dei sistemi maggiormente utilizzati per aiutare la pelle a rigenerarsi e a ridurre l'infiammazione è costituito dall'applicazione di un paio di gocce di olio essenziale di Tea Tree. Quest'olio, che si può usare puro, è antibatterico ed ha capacità anti infiammatorie, in grado di portare la pelle a stare meglio più in fretta.

Per aiutare il pus a fuoriuscire dalla pustola senza doverla tormentare, sarà possibile fare un paio di volte al giorno degli impacchi tiepidi: si utilizzerà una compressa di garza imbevuta nell'acqua calda e la si lascerà qualche minuto a contatto con la pelle.

Si possono fare anche degli impacchi realizzati con un decotto a base di malva, che ha proprietà fortemente lenitive. Si farà bollire la malva, per almeno dieci minuti. Si farà, poi, raffreddare il decotto e lo si potrà applicare sulla pustola con della garza.

Per limitare il prurito, invece, si potrà utilizzare l'aceto bianco. Si potrà utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto di aceto, da applicare sulla pustola più volte al giorno, così da limitare anche le possibilità di un'infezione data dal passaggio delle unghie sulla lesione.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Stefania D'Ammicco

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti