Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cure dolci

Stiramenti e contratture, i rimedi a tutta natura

di
Pubblicato il: 23-05-2017

Con la bella stagione aumentano anche gli sport all'aria aperta, con maggiori possibilità di infortunio. Ecco alcune soluzioni per affrontare questi problemi

Stiramenti e contratture, i rimedi a tutta natura © Thinkstock

Sanihelp.it - Il caldo e il sole invitano non solo a ridurre il volume di vestiti, ma anche ad impegnarsi in attività sportive all'aria aperta.

Tuttavia, proprio per la maggiore quantità di sport che si può svolgere durante la primavera, aumentano anche gli infortuni, spesso causati dallo scarso allenamento durante il periodo invernale.

I più comuni sono gli stiramenti muscolari e le contratture. I primi, meno gravi degli strappi, sono delle lesioni delle fibre muscolari che vengono, appunto, stirate e fanno fatica a ritornare al loro tono precedente.

Le contratture, invece, sono le forme di accorciamento di alcune fibre muscolari, che avvengono per uno sforzo improvviso, e che provocano dolore durante l'utilizzo successivo del muscolo infortunato.

In entrambi i casi sarebbe bene accertare l'entità del danno recandosi dal medico, ma esistono rimedi naturali che si possono mettere in atto allo scopo di ridurre la convalescenza e riportare i muscoli alla loro forma naturale.

Sicuramente il riposo rimane un'arma infallibile per aiutare il corpo a riprendersi, ma questi infortuni possono provocare spesso dolore e fastidio.

In entrambi i casi, sono consigliati massaggi decontratturanti, in grado di sciogliere la tensione presente a livello delle fibre muscolari. Sia i massoterapisti sia gli osteopati potranno essere molto utili in questi casi.

Si può anche praticare l'automassaggio, soprattutto nel caso in cui l'area colpita dall'infortunio sia accessibile, come accade per gli arti inferiori. Si potrà usare una pomata a base di arnica, ottima per ridurre le infiammazioni ed anche il gonfiore, oppure un olio che contenga iperico, anche in questo caso molto indicato per tutte quelle situazioni nelle quali i muscoli siano in tensione e provochino dolore.

Anche la Cupping Therapy, una terapia che viene eseguita tramite ventose o piccoli bicchieri di vetro che vengono riscaldati per creare il sottovuoto, può essere molto utile per alleviare la tensione. Questo tipo di trattamento potrà essere eseguito da un esperto, che sappia dove applicare le ventose o le coppette e che non provochi ulteriore dolore.

Infine, anche l'omeopatia può essere molto utile in questi casi. L'Arnica Montana viene utilizzata anche dall'omeopatia, con la somministrazione di granuli soprattutto nel caso di dolori ed infiammazioni acuti.

Anche Apis Mellifica viene molto utilizzata, soprattutto nelle prime ore successive all'infortunio, per ridurre l'infiammazione e il dolore, insieme, ad esempio, all'applicazione del ghiaccio sulla parte.

Infine, per il lungo periodo si utilizza spesso la Belladonna, molto utile contro i dolori. In ogni caso, sarà sempre l'omeopata a consigliare i rimedi migliori da poter utilizzare per aiutare il corpo a stare meglio.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Stefania D'Ammicco

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti