Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Disabilità: la tecnologia cambia, ma il SSN è miope

di
Pubblicato il: 02-05-2005
Sanihelp.it - In Italia le persone colpite da disabilità motoria in seguito all’amputazione di un arto sono più di 3 milioni, con quasi 11.000 nuovi casi all’anno.

Per loro la tecnologia delle protesi ha fatto enormi progressi, ma il Sistema Sanitario Nazionale è rimasto fermo: l'impegno preso dal Ministero della Salute di rivedere il Nomenclatore Tariffario delle Protesi e degli Ausili entro il 31 dicembre 2001 è ancora disatteso.

Colpa dei costi troppo elevati per il budget nazionale? Uno studio del Cergas Bocconi ha dimostrato il contrario, valutando il rapporto di costo/efficacia del ginocchio elettronico, una protesi comandata da un sofisticato microchip e dotata di un software capace di leggere il terreno e interpretare l'andatura del paziente, rispetto alle protesi old style.

Risultato: il costo sociale annuale per persona è risultato più elevato con la tecnologia tradizionale (quasi 13.000 euro contro i circa 9.600 del ginocchio elettronico).
Questa differenza è imputabile ai maggiori costi associati alla perdita di produttività e dalla maggior difficoltà nel mantenere e svolgere il proprio lavoro.

Se consideriamo che anche la qualità della vita per il paziente trattato con protesi hi-tech è nettamente più elevata in termini di capacità di movimento, cura della persona e proseguimento delle abituali attività, sembra sia ora di intervenire.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti