Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Poco sport? Si mangia di più e si ingrassa

di
Pubblicato il: 06-07-2017
Poco sport? Si mangia di più e si ingrassa © Thinkstock

Sanihelp.it - Mangiare di più di quanto si consumi: è una delle principali cause di sovrappeso e obesità. Un nuovo studio dell’Osservatorio nutrizionale Grana Padano rivela che le persone che svolgono scarsa attività fisica consumano meno energia, mangiano meno frutta e verdura e bevono meno acqua, fattori indispensabili per non aumentare di peso.

E coloro che non praticano alcuna attività, né moderata quotidiana né intensa settimanale, mangiano meno di 2 porzioni al giorno di frutta, verdura e bevono meno acqua. Inoltre, l’inserimento dell’attività fisica all’interno della propria quotidianità favorisce l’abitudine dell’organismo a seguire uno stile di vita più sano sotto ogni punto di vista, incluso quello alimentare.
 
Dallo studio emerge che la sedentarietà quotidiana è responsabile dell’aumento ponderale. Infatti, la media delle persone che svolgono un lavoro sedentario (56% del campione) è caratterizzata da un indice di massa corporea (Bmi) di 27, mentre coloro che svolgono un lavoro manuale pesante hanno un Bmi medio di 26. Risultato che conferma che questo campione riesce ad avere un migliore bilancio energetico.
 
 La ricerca conferma che la quantità di attività fisica, intesa come attività moderata svolta ogni giorno oltre a quella sul lavoro (camminare o andare in bicicletta), è correlata con il Bmi. Infatti, chi non svolge nessun tipo d’attività, il 25% degli intervistati, è sovrappeso (BMI medio 29) mentre il BMI medio dei soggetti che camminano o pedalano per almeno 30 minuti al giorno è mediamente 26 e si avvicina di più agli standard di normalità. Solo il 10% del campione dichiara di camminare o andare in bicicletta più di un’ora al giorno. L’attività fisica più intensa, per esempio jogging, nuoto, palestra o sport di squadra amatoriali, è svolta una o più volte a settimana solo dal 30% degli intervistati, mentre il 70% non fa nessun allenamento settimanale.

Ecco dunque i 10 benefici dell'attività fisica. Il miglioramento dell’umore, poiché quando si pratica esercizio fisico il cervello rilascia endorfine, ormoni con funzione antidepressiva. L’aumento della chiarezza e della lucidità psichica. La riduzione dello stress e dell’ansia, modulando le alterazioni fisiologiche associate alla paura, come il battito cardiaco e la respirazione più rapidi. Il miglioramento dell’autostima.

E poi. L’aumento dell’energia. Il miglioramento della qualità del sonno, in quanto l’attività fisica regolare facilita un più rapido e profondo addormentamento, a patto che non sia praticata poco prima di andare a dormire. La riduzione del rischio di sviluppare patologie cardiovascolari e neurodegenerative. Infine fare sport è un modo per socializzare: scegliere un’attività gradevole o curiosa favorisce la conoscenza di nuove persone. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Osservatorio nutrizionale Grana Padano

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti