Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Temperatura stabile però possibilità colpo di calore

Come proteggere gli amici a quattro zampe dal caldo

di
Pubblicato il: 04-07-2017

I meccanismi di termoregolazione stimolano l'organismo dell'animale, ma funzionano entro certi limiti. Alcuni fattori infatti possono influire negativamente. Ecco come proteggere il pet

Come proteggere gli amici a quattro zampe dal caldo © Thinkstock

Sanihelp.it - Il caldo mette a rischio la salute dei cani e dei gatti, bisogna difendere gli amici a quattro zampe dal colpo di calore. Sia il cane sia il gatto hanno una temperatura corporea stabile, ciò a prescindere dall’ambiente in cui si trovano. Succede quindi che se c’è freddo scattano dei meccanismi di termoregolazione, cioè questi meccanismi stimolano l’organismo del pet a produrre più calore. Se, al contrario, c’è caldo e aumenta di conseguenza la temperatura corporea, gli stessi meccanismi dissiperanno il calore, per portare la temperatura ai valori corretti.

La termoregolazione però funziona entro certi limiti di temperatura. Ci sono alcuni fattori che possono influire negativamente, quali: la scarsa ventilazione, l’elevata umidità ambientale, obesità dell’animale, un’eccessiva attività fisica, il mantello molto folto del pet, mancanza di acqua a disposizione dell’animale, la costrizione dell’animale ad un ambiente dove la temperatura è molto alta.

Di norma la temperatura rettale dovrebbe essere intorno ai 38, 5° C, se invece dovesse salire rapidamente tra i 41° e i 44° C è già un sintomo del colpo di calore. Tra gli altri sintomi si manifestano: l’animale ansima velocemente, questo perché cerca di dissipare il calore corporeo e aumenta anche la frequenza cardiaca. E ancora: le mucose orali diventano di colore rosso vivo.

In questi casi, per evitare che l’animale rischi l’ipertermia e cada in uno stato catatonico, bisogna contrastare con adeguate misure. Vediamo come agire: è necessario abbassare la temperatura corporea dell’animale. Come?

Bagnando il pet con acqua fresca oppure avvolgendolo in un asciugamano imbevuto d’acqua fredda, cambiandolo quando questo diventa caldo. Poi sistemare il cane o il gatto in un ambiente ben ventilato. Da evitare assolutamente di immergerlo in una vasca con acqua molto fredda o ghiacciata, non servirà a dissipare il calore. Quindi controllare la temperatura rettale, se scende a 39° C, interrompere le cure e provvedere a portare l’animale dal veterinario.  



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti