Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Follia in cattedra: uno studio sui disturbi mentali dei docenti

di
Pubblicato il: 03-05-2005
Sanihelp.it - Sulla rivista scientifica La Medicina del Lavoro (N. 5/2004) è stato di recente pubblicato il primo studio che riconosce agli insegnanti il maggior rischio professionale di sviluppare malattie psichiatriche.  
 
L’autore di quest’analisi, Vittorio Lodolo D’Oria, medico ematologo e membro del Collegio Medico della ASL di Milano per il riconoscimento dell’inabilità al lavoro per causa di salute, denuncia lo scottante fenomeno del disagio mentale dei docenti nel volume Scuola di Follia, dove illustra i casi clinici da lui osservati, analizzandoli con l’aiuto degli psichiatri Guglielmo Campione e Augusto Iossa Fasano.  
 
Nel testo, corredato dalle presentazioni dell’ex-ministro (MIUR) Tullio De Mauro e del neuropsichiatra Giovanni Bollea, l’autore spiega come la questione dei disturbi mentali in cattedra sia rigettata da un’opinione pubblica imbevuta di stereotipi negativi sugli insegnanti, sconosciuta agli stessi operatori scolastici e ignorata dal mondo medico-scientifico, che non sa (e non si preoccupa di) come trattarla e prevenirla.  
 
L’opera vorrebbe dunque sollecitare le contromisure istituzionali e un intervento medico-scientifico in materia di ricerca, prevenzione e cura del fenomeno.  
 
Il libro si rivolge a un ampio pubblico (operatori e utenza scolastica, medici e istituzioni, politici e sindacati) e indica ai docenti e ai loro dirigenti le modalità per gestire e contrastare il disagio psichico, favorendo il reinserimento lavorativo degli insegnanti in difficoltà.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti