Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La doppia faccia del sole: ecco perché bisogna proteggersi

di
Pubblicato il: 07-08-2017
La doppia faccia del sole: ecco perché bisogna proteggersi © Thinkstockphotos

Sanihelp.it - I dati statistici di cliniche dermatologiche e Pronto soccorso dimostrano che non c’è educazione e consapevolezza nella popolazione italiana circa l’importanza di un'esposizione protetta e coscienziosa ai raggi solari.
 
Per prendere solo il meglio dei raggi solari, i dermatologi Aideco (Associazione Italiana Dermatologia e Cosmetologia) ricordano che, se preso con moderazione e in modo saggio, il sole ha infatti effetti benefici sul fisico e sull’umore: stimola l’organismo a produrre vitamina D, utile nel fissaggio del calcio nelle ossa, rafforzandole e prevenendo malattie quali osteoporosi e rachitismo.

Tuttavia un’esposizione non corretta, eccessiva e prolungata ai raggi UVA e UVB è in grado di causare l’insorgenza di reazioni dannose per la pelle come eritemi, reazioni allergiche, invecchiamento, inestetismi cutanei, melanoma e altri tumori cutanei.
 
La prima cosa da fare è identificare il proprio fototipo, per scegliere la protezione solare più adatta: alcuni tipi di pelle, più scure e resistenti, reagiscono meglio agli attacchi della radiazione solare, altre invece più chiare e reattive devono evitare il più possibile il rischio da esposizione al sole. Una volta identificato il fototipo, si può scegliere di attuare una protezione bassa, media, alta o molto alta, da selezionare anche in base alle modalità di esposizione.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Omia e Aideco

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti