Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Anastrazolo migliora la terapia adiuvante del tumore al seno

di
Pubblicato il: 04-05-2005
Sanihelp.it - Per oltre vent’anni nessun farmaco ha offerto risultati migliori del tamoxifene, il farmaco per eccellenza nella terapia ormonale post operatoria del carcinoma mammario. Lo studio Atac (Arimidex, Tamoxifen Alone in Combination) ha finalmente dimostrato che l’anastrazolo, un inibitore dell’aromatasi, consente di far diminuire il rischio di ricomparsa del tumore.

Lo studio ATAC è stato condotto su oltre 9300 donne coinvolte per un periodo di follow-up di oltre 5 anni. I risultati parlano chiaro: anastrazolo riduce il rischio di recidiva del 76% (+25% rispetto alla riduzione ottenuta con tamoxifene) e limita il rischio di insorgenza di un carcinoma controlaterale al 53%.

Questi farmaci vengono usati nella terapia ormonale dopo l’intervento chirurgico di rimozione della neoplasia mammaria. È importante che questo tipo di terapie vengano eseguite subito perché l’intervento chirurgico non rimuove completamente tutte le cellule tumorali. Un altro vantaggio della terapia ormonale è che può essere abbinata alla chemioterapia migliorandone i risultati.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti