Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'attrezzo per la linea che protegge le articolazioni

Allenarsi col tappeto elastico

di
Pubblicato il: 26-09-2017

Due i programmi studiati ad hoc per le principianti e per le più allenate, grazie al tappeto elastico si avrà una muscolatura tonificata in modo completo

Allenarsi col tappeto elastico © Thinkstockphotos

Sanihelp.it - Il tappeto elastico ha un’efficacia snellente molto elevata, serve a stimolare la circolazione sanguigna, influisce anche sugli equilibri ormonali e tonifica in maniera completa e profonda la muscolatura, proteggendo le articolazioni. Lo si usa non solo in palestra ma è diventato compagno anche dell’home fitness.

Un aspetto interessante di questo attrezzo riguarda appunto il fatto che è atraumatico, studiato per assorbire gli impatti e per proteggere le articolazioni. Ci sono due tipologie di esercizi studiati per il fai-da-te: il Move e il BounceIl primo è per le principianti, anche quelle sedentarie. Si pratica non staccando mai i piedi dal tappeto, rimbalzando ma senza elevazione. In questo modo i piedi sono in appoggio, il peso è centrale. Si può anche scegliere di camminare in diverse direzioni. Tutti esercizi efficaci, anche se non dinamici, che servono a controllare la muscolatura.

 Il secondo tipo di esercizio è adatto alle persone già allenate. Si tratta di un lavoro dinamico, dal ritmo vivace, che prevede salti sul tappeto, staccando i piedi dall’appoggio. Si ottiene così una maggiore instabilità che punta a migliorare l’equilibrio, un’attività cardio intensa, punta a sviluppare anche la resistenza, attivando in modo profondo tutta la muscolatura.

Il Bounce prevede anche corsa sul posto o sollevando le ginocchia in modo alternato al petto, stacchi. E ancora: sequenze di jogging con un piede sul tappeto e l’altro a terra. Si possono anche combinare i saltelli con i movimenti delle braccia, utilizzando anche piccoli pesi. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
Ti potrebbe interessare: