Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

Eliminare i grassi dalla dieta? Fa ingrassare

di
Pubblicato il: 22-11-2017
Eliminare i grassi dalla dieta? Fa ingrassare © Thinkstockphotos

Sanihelp.it - Ogni alimento non è la somma dei suoi singoli componenti nutritivi, ma molto di più. A quest’innovativo approccio alla nutrizione non fanno eccezione i formaggi, che rappresentano il miglior esempio di alimento dalla matrice nutrizionale complessa, fatta di tante sostanze che interagiscono e lavorano insieme. 

La conferma a questa tesi viene da un articolo pubblicato su The American Journal of Clinical Nutrition che attribuisce al mix di sostanze che caratterizza i formaggi tanti benefici sul miglioramento della gestione del peso corporeo, la riduzione del rischio di malattie cardiovascolari e la salute delle ossa. Questo documento di consenso evidenzia un altro beneficio dei prodotti caseari: la capacità di favorire l’escrezione dei grassi a livello intestinale, riducendone l’assorbimento nell’organismo.

Secondo i ricercatori, sarebbe la sinergia tra i nutrienti presenti nei formaggi – calcio, fosforo, colture microbiche e alcuni specifici componenti delle membrane dei globuli di grasso – a modificare l’impatto lipidico dell’assunzione di acidi grassi saturi. La risposta dei lipidi presente nel sangue è presumibilmente attenuata dalla diminuzione dell’assorbimento dei grassi a livello intestinale e dall’azione dell’acido biliare, dalla modulazione del microbiota intestinale e dall’alterazione dell’espressione genica.

La diminuzione dell’assorbimento intestinale dei grassi contenuti nei prodotti lattiero-caseari ricchi in calcio, fosforo e MFGM (come i formaggi) è stata evidenziata dall’incremento della loro escrezione fecale e dalla riduzione post-prandiale della concentrazione nel sangue dei chilomicroni, le lipoproteine che raccolgono i trigliceridi e il colesterolo e li immettono nel sistema linfatico.

La capacità di limitare l’assimilazione dei lipidi accomuna tutti i formaggi ma viene influenzata dalla matrice che ne caratterizza le varie tipologie, perché influisce sui livelli di grassi e di energia assorbiti dall’intestino. Dagli studi è emerso che l’escrezione dei grassi è maggiore quando si consumano formaggi normali, anziché formaggi leggeri o a ridotto tenore di grassi.

Infine, dalle ricerche è emersa l’evidenza di una connessione tra l’aumento dell’eliminazione fecale dei grassi e l’attenuazione della risposta dei grassi ematici a seguito del consumo di prodotti caseari ricchi in calcio, fosfato e MFGM. Uno studio condotto sull’uomo ha mostrato una forte correlazione tra il cambiamento nei valori di colesterolo totale e colesterolo HDL e l’eliminazione fecale dei grassi dopo il consumo di latte, burro o formaggi.

Un altro studio ha analizzato 4 tipi di dieta, differenti per combinazione di calcio e grassi, concludendo che l’effetto sui valori di colesterolo LDL e di colesterolo HDL dipendono dall’intake di grassi saturi e che la risposta del colesterolo LDL è ulteriormente attenuata da un’alimentazione ricca di calcio, come quella che include le corrette quantità di prodotti lattiero-caseari suggerite dalle Linee guida ufficiali.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Assolatte

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti