Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Studi

Ai Millenials piace anale

di
Pubblicato il: 05-12-2017

Secondo un recente e vasto studio inglese, i giovani tra i 16 e i 24 anni sperimentano sempre più il sesso anale anche nei rapporti etero.

Ai Millenials piace anale © Thinkstockphotos

Sanihelp.it - C’è voglia di sperimentazione sessuale tra i Millenials inglesi, almeno secondo i risultati di uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Adolescent Health, condotto con l’obiettivo di descrivere le tendenze nelle pratiche sessuali con partner di sesso opposto, nei giovani tra i 16 e i 24 anni.

Lo studio, che ha analizzato i risultati di tre sondaggi nazionali britannici su atteggiamenti sessuali e stili di vita, condotti circa ogni 10 anni dal 1990 al 2012 e coinvolgendo oltre 45 mila persone, ha rilevato come più di un Millenial su 10 dichiari di aver sperimentato sesso anale a 18 anni, percentuale che sale a 3 su 10 tra i 22 e i 24 anni, anche se sesso vaginale e sesso orale restano comunque i più praticati dalle giovani coppie etero.

Perché questa maggiore propensione verso i rapporti anali? Secondo gli esperti è innanzitutto in atto uno sdoganamento di questa pratica sessuale a livello sociale, e non certo solo in Inghilterra: «Oggi la società giudica di meno soprattutto in fatto di sesso e perciò si è più inclini a sperimentare persino delle modalità sessuali che un tempo erano considerate da cattive ragazze o addirittura delle perversioni come il sesso anale. E poi c’è molta più libertà, meno pudore ed anche più accessibilità ai mezzi di contraccezione e ciò favorisce l’esplorazione di nuove forme di sessualità» conferma la sessuologa dell’Istituto di Sessuologia Clinica di Roma Roberta Rossi in un’intervista sul tema rilasciata al quotidiano La Repubblica.

Ma c’è dell’altro a giustificare un trend che quindi non è esclusivo appannaggio inglese: «Già negli ultimi 5-6 anni, il sesso anale è stato utilizzato in alternativa al rapporto penetrativo perché consente l’accesso alla sessualità pur mantenendo la verginità. Inoltre, con questa modalità il rapporto sessuale non è a rischio gravidanza» conclude la dottoressa Rossi.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Journal Of Adolescent Health, La Repubblica

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:
Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti