Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Estate e sport made in Italy

di
Pubblicato il: 19-05-2005

Con l'arrivo dell'estate gli sportivi italiani si dividono: i giovani riposano, gli adulti non si fermano. E c'è chi suda solo 3 mesi all'anno, ma ci vuole preparazione!

Sanihelp.it - Arriva l’estate e anche lo sport va in vacanza: tra maggio e settembre il numero degli italiani che fa sport in modo continuativo diminuisce del 31,5% rispetto all’inverno.

La conferma viene da un’indagine voluta da Gatorade e presentata in occasione del lancio in Italia del Gatorade Sport Science Institute. La ricerca, svolta dall’Osservatorio Sport del Future Concept Lab, ha dimostrato che, dei 12,4 milioni di sportivi annuali, quelli effettivamente attivi nei mesi invernali sono 9 milioni circa, mentre d’estate il numero scende a 6,1 milioni.

Ma chi è che rallenta il ritmo quando arriva il caldo?
Nello specifico i giovani fino ai 24 anni (da 4,3 milioni in inverno a 2,6 in estate, cioè il 40% in meno), che dopo un inverno trascorso tra allenamenti, campionati scolastici e competizioni di squadra d’estate si riposano, o si cimentano in attività sportive vissute come svago con gli amici.

I meno giovani (dai 25 ai 49 anni), che praticano sport per mantenere la forma fisica e sfogare lo stress, sono invece un po’ più costanti: solo il 24% di loro abbandona lo sport durante l’estate.

La ricerca ha poi individuato una categoria in controtendenza, quella degli attivi stagionali. Si tratta di adulti a cui l’attività lavorativa non lascia tempo per lo sport nei mesi invernali, e che nell’estate trova il periodo ideale per praticare sport sia per divertimento che per stare in forma.

Le attività privilegiate sono quelle all’aria aperta, dal jogging al nuoto al tennis, mentre le discipline praticate al chiuso, in palestra, subiscono un calo del 7%.
Per questi sportivi stagionali, circa 800.000, che si accostano al fitness dopo un inverno sedentario, una corretta informazione risulta ancora più importante per non farsi male. Ecco i consigli di Nicola Sponsiello, medico dello sport e ricercatore dell’Università di Padova, rappresentante del Gatorade Sport Science Insitute in Italia:

  • Gradualizzare l’intensità dell’esercizio, monitorando l’attività svolta con computers o contapassi.

  • Curare bene l’alimentazione e in particolare l’idratazione.

  • Se si fa sport in compagnia, non influenzare o farsi influenzare dai ritmi altrui.

  • Prestare attenzione all’attrezzatura: scegliere scarpe e abbigliamento adeguati, non coprirsi troppo.


Anche se non si è un atleta professionista, la cultura e l’informazione corretta sono fondamentali per un’estate all’insegna dello sport.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti