Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Donna

Contraccezione: baby boomer e millennial a confronto

di
Pubblicato il: 23-01-2018

Una ricerca internazionale mette a confronto madri e figlie sul tema della contraccezione: ecco cosa è cambiato e cosa, invece, è rimasto uguale.


Contraccezione: baby boomer e millennial a confronto © Thinkstockphotos

Sanihelp.it - Le cosiddette baby boomer, cioè le donne che oggi hanno tra i 50 e i 65 anni, come hanno affrontato la prevenzione in ambito sessuale e la contraccezione? E come lo fanno oggi le millennial (intendendo le ragazze tra i  21 e i 29 anni)? È quello che ha indagato una ricerca internazionale condotta da Opinion Health per conto di Bayer in 9 Paesi europei, tra cui l’Italia, su un totale di 9.000 donne tra i 21 e i 65 anni.

È emersa prima di tutta una comprensibile differenza nelle conoscenze dei metodi contraccettivi: oggi le conoscenze riguardo al funzionamento della pillola sono più elevate, tanto che solo una piccola percentuale, pari all’8% delle millennial, dichiara di non sapere come agisce. Invece, sul fronte dei contraccettivi ad azione prolungata, (LAC), il 70% circa delle millenial afferma di non averne compreso il funzionamento, mentre il 50% delle baby boomer ha dichiarato di conoscere bene come funziona la spirale al rame.

Le millenial affrontano, comunque, la prevenzione in ambito sessuale in modo molto simile alle loro madri: il 51% delle baby boomer riteneva di non possedere le informazioni necessarie per intraprendere una scelta consapevole e lo stesso problema viene riferito dal 35% delle millennial, malgrado queste ultime abbiano accesso a più informazioni rispetto al passato. Proprio come le loro mamme, il 24% delle millennial ha riferito che a influenzare maggiormente la scelta del primo metodo contraccettivo è soprattutto il dialogo poco proficuo con gli operatori sanitari che non presentano in maniera esaustiva tutte le opzioni disponibili, alimentando la percezione di non possedere tutte le informazioni necessarie per una decisione consapevole sulla scelta più adatta alle proprie esigenze.

Infine, anche le principali paure in merito ai contraccettivi non sono cambiate da mamma a figlia: il 41% delle millennial ha riportato la paura di esposizione ad ormoni sintetici come prima barriera all’utilizzo della pillola e il 26% il timore della dimenticanza di assunzione quotidiana; dato simile registrato anche per le baby boomer. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
comunicato stampa

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:

Video del Giorno: