Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Come indossarlo su occhi e labbra

L'anno dell'Ultra Violet: le dritte per il make up

di
Pubblicato il: 13-02-2018

Profondo, intenso, audace. Attenzione a come lo indossate sul viso. Scegliete un focus su occhi o labbra e optate per prodotti dalla facile applicazione, per evitare errori e sbavature.


L'anno dell'Ultra Violet: le dritte per il make up © Rete

Sanihelp.it - Il 2018, secondo Pantone, sarà l'anno dell'Ultra Violet, un nome che rimanda all'ultravioletto, l'ultimo colore ad alta frequenza visibile nello spettro percepito dall'uomo, quello con la lunghezza d'onda più corta. Il termine composto deriva dal latino ultra, oltre, e viola, che si riferisce all'omonimo fiore e in francese antico diviene violette, evocando una piacevole sensazione olfattiva.

«È un viola profondo, una tonalità tiepida caratterizzata dall’equilibrio tra la dominante fredda (bluastra) e quella calda (rossastra) che potremmo definire ambivalente, perché riunisce due colori opposti fisicamente e psicologicamente, il rosso e il blu», spiega Massimo Caiazzo, presidente di IACC Italia (Associazione Italiana dei Progettisti/Consulenti del Colore) e color consultant.

Heinrich Frieling, fondatore dell’Institute of Color Psychology in Germania e di IACC, associa il viola profondo a qualcosa di soporifero, dal gusto dolce e pesante che dal punto di vista tattile evoca una sensazione vellutata, ma ha un suono triste e profondo. Colore solenne ed enigmatico, eccentrico e trasgressivo, il viola sarà protagonista della moda, del design e del make up.

«A prescindere dalle previsioni di tendenza – avverte però Caiazzo - usare un'unica tonalità senza un'adeguata valutazione del contesto in cui andrà inserita può rivelarsi controproducente. L’imitazione pedissequa delle tendenze potrebbe indurci a indossare tonalità disarmoniche con il colore della nostra pelle, degli occhi e dei capelli o non adatte alla nostra personalità».

Ecco allora i consigli dei make up artist: no al total look, ma scegliete di vestire di Ultra Violet solo uno dei due protagonisti del volto, lo sguardo o la bocca, lasciando l’altro in secondo piano. Per gli occhi scegliete una matita morbida o un ombretto in crema e sfumatelo sulle palpebre con un blending brush, un pennello morbido a goccia.

Ultra Violet è destinato solo alle palpebre mobili e richiede particolare attenzione durante l’applicazione: essendo le polveri molto pigmentate e pesanti, possono lasciare cadere i pigmenti e sporcare il viso. Di conseguenza, è meglio truccare prima gli occhi e, successivamente, applicare fondotinta e correttore per uniformare l’incarnato. È importante che l’arcata sopraccigliare rimanga il più naturale possibile per accentuare la luminosità dello sguardo: potete applicare un illuminante e sfumarlo fino a incontrare l’ombretto precedentemente applicato. Sulle labbra, una semplice tonalità nude.

Se invece si desidera un focus sulla bocca, scegliete una tinta viola dall’effetto extra mat: eviterete che il colore migri all’interno dei segni periorali. Sulla bocca, un colore così deciso non ammette imprecisioni. Sugli occhi optate per un chiaroscuro discreto, con tonalità marroni-rosate, con una riga di eyeliner nero, ma solo se piace. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:



Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti