Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Positivi i primi test sul vaccino contro il fumo: funziona

di
Pubblicato il: 16-05-2005
Sanihelp.it - Funziona. Il vaccino contro il fumo, pensato nei laboratori di ricerca di una compagnia svizzera, è efficace anche nell’uomo in una percentuale variabile tra il 30 e il 57 per cento.
La conferma viene da uno studio presentato in occasione del meeting annuale dell’American Society of Clinical Oncology (Asco) in corso a Orlando.

NicQb, così si chiama il preparato, è un vaccino terapeutico, capace di stimolare la produzione di anticorpi da parte del sistema immunitario dell’organismo: questi riconoscono la nicotina che viene inalata con il fumo ed entra nel circolo sanguigno, la neutralizzano e ne impediscono il passaggio al cervello.
Il senso di euforia e di piacere che si prova aspirando il fumo di sigaretta viene meno, e così il desiderio di fumare scompare.

La ricerca, dopo aver testato l’assenza di effetti collaterali, ha valutato se davvero il vaccino tolga la voglia di fumare. E la risposta è sì: dopo sei mesi, la percentuale di fumatori che hanno abbandonato il vizio senza ripensamenti variava dal 30% al 57% a seconda della quantità di anticorpi.

Le prossime ricerche dimostreranno se il vaccino avrà effetto permanente anche a distanza di tempo (almeno 5 anni) e potrà costituire un’arma efficace per prevenire il tumore al polmone.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Corriere della Sera

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti