Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tumori: prevenzione e terapie

Più vicino un vaccino iniettabile anticancro

di
Pubblicato il: 13-02-2018

L'iniezione di piccole quantità di due immunostimolanti direttamente all'interno di tumori solidi può eliminare ogni traccia di cancro nei topi, comprese metastasi


Più vicino un vaccino iniettabile anticancro © thinkstockphotos

Sanihelp.it - Lo hanno scoperto i ricercatori della Stanford University School of Medicine in uno studio pubblicato su Science Translational Medicine. Il metodo funzionerebbe per numerosi e diversi tipi di cancro.

L'applicazione locale di piccolissime quantità di due immunostimolanti servirebbe per trattare il cancro in modo rapido e relativamente poco costoso, senza il rischio di effetti collaterali spesso osservati con la stimolazione immunitaria.

«Quando usiamo questi due agenti immunostimolanti insieme osserviamo l'eliminazione dei tumori - ha spiegato il professore che guida la ricerca - questo approccio bypassa la necessità di identificare i target immunitari specifici del tumore e non richiede l'attivazione massiccia del sistema immunitario o la modifica delle cellule immunitarie di un paziente».

Uno dei due agenti è già approvato per l'uso nell'uomo; l'altro è stato testato per l'uso umano in diversi studi clinici.

Ma di quali sostanze si tratta? Un pezzetto di Dna, oligonucleotide CpG, che funziona con altre cellule immunitarie vicine per amplificare l'espressione di un recettore attivatore chiamato OX40 sulla superficie delle cellule T, e un anticorpo che si lega a OX40 e attiva le cellule T contro le cellule tumorali. Poiché i due agenti vengono iniettati direttamente all'interno del tumore, vengono attivate solo le cellule T che si sono infiltrate, come se fossero dei soldati addestrati che, in parte, lasciano il sito del tumore per cercare e distruggere le altre neoplasie presenti nell'organismo. Negli animali il vaccino ha dato ottimi risultati, ora è stato avviato un trial sull'uomo che includerà 15 pazienti con linfoma, per vedere se anche nell'uomo l’efficacia è la stessa. E i ricercatori sono ottimisti.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Adnkronos salute

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:



Video del Giorno: