Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

È attiva dal primo marzo sino al 31 maggio 2018

«Una mano per una zampa», l'iniziativa social per i pet

di
Pubblicato il: 06-03-2018

È la campagna lanciata su Facebook che permette di donare 1 euro all'associazione UADA. Per aderire basta personalizzare la propria immagine del profilo

Sanihelp.it - È stata lanciata su Facebook, l’iniziativa social, «Una mano per una zampa», la campagna Charity ideata e finanziata da MSD Animal Health Italia.

Per aderire alla campagna, basta accedere dal proprio profilo Facebook, andare sulla fanpage  »MSD Animal Health Italia» e poi personalizzare la propria immagine del profilo con le cornici a disposizione, con una semplice scritta: «Una mano per una zampa». Così per ogni utente che modificherà la propria immagine social, entro il 31 maggio 2018, MSD Animal Health donerà 1 Euro all’associazione »UADA – Un atto d’amore Onlus» sino al raggiungimento del traguardo di 10.000 euro. Un’iniziativa attiva dal primo marzo 2018, che permette di promuovere progetti di beneficenza e di supportare le attività di volontariato. Ciò per garantire la salute e il benessere degli animali.

UADA, negli ultimi anni, ha aperto un rifugio per cani in provincia di Bari, ha creato una Casa Gatta a Catania, e ha costituito 11 delegazioni in tutta Italia. Mentre MSD Animal Health, azienda leader mondiale nella salute degli animali, è impegnata ogni giorno nella ricerca scientifica che mira appunto al benessere dei pet, dell’uomo e dell’intero ecosistema. È presente in oltre cinquanta Paesi e investe il 17 per cento del ricavato nella ricerca.

E allora perché non personalizzare la propria immagine del profilo con l’effetto «Una mano per una zampa» e aiutare così gli amici a quattro zampe?



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti