Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Disturbi

Mal di schiena col pancione per la Minetti

di
Pubblicato il: 13-03-2018

I dolori alla schiena sono un disturbo comune in molte gravidanze. Annalisa Minetti, però, ci sta facendo i conti solo nella seconda gestazione.

Mal di schiena col pancione per la Minetti © Thinkstockphotos

Sanihelp.it«Da anni convivo con un’ernia cervicale e due protrusioni del tratto lombare, ma non avevo mai patito un mal di schiena così forte come in questa seconda gravidanza». Annalisa Minetti ha raccontato così in una recente intervista a Ok salute e benessere i fastidi che le hanno reso meno dolce l’attesa della secondogenita. Per lei è infatti in arrivo (a giorni) la piccola Elena, frutto dell’amore con il nuovo marito Michele Panzarino, dopo Fabio, avuto a gennaio 2008 dal calciatore Gennaro Esposito.

Soffrire di dolori alla schiena non è infrequente durante i nove mesi, soprattutto all’aumentare del peso che la colonna deve sostenere, ma durante la prima attesa non ne ha evidentemente sofferto. Certo, sono passati dieci anni dalla prima gravidanza e Annalisa ora ha 41 anni. Inoltre, mentre all’epoca si allenava tutti i giorni (Annalisa oltre che cantante e attrice è anche un’atleta) adesso è stata costretta al riposo per il primo semestre di gravidanza, anche per via dell’aborto spontaneo subito la scorsa primavera al terzo mese di una precedente gestazione. 

«Complici l’inattività fisica e l’aumento di peso dovuto alla maternità, già alla fine del quarto mese ho iniziato ad accusare problemi di circolazione, con conseguente gonfiore delle gambe, e dolori alla schiena. Che, soprattutto in posizione sdraiata, nel giro di poco tempo sono diventati insopportabili» ha continuato la cantante.

Le è stata prescritta una dieta specifica cui cerca di attenersi il più possibile e di tanto in tanto si sottopone a sedute di osteopatia e di riflessologia plantare per ridurre le contratture e il dolore. «Il miglior toccasana, per quanto mi riguarda, rimane il movimento. Sì, perché da quando il ginecologo mi ha permesso di camminare, percorro senza accorgermene anche dieci chilometri al giorno» ha precisato. «E i benefici sono stati quasi immediati. Tanto per cominciare, quel gonfiore alle gambe si è ridotto. Non solo: anche il mal di schiena è diventato un po’ più tollerabile».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ok salute e benessere

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti