Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Malattie dei denti confuse con il mal di testa

di
Pubblicato il: 26-03-2018

Malattie dei denti confuse con il mal di testa © Thinkstockphotos

Sanihelp.it - La parodontite? È una specie di mal di testa. No, ha qualcosa a che fare con il tartaro. Anzi, è un problema della mandibola. Sono alcune delle risposte degli italiani a un sondaggio della Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SidP) condotto per indagare la consapevolezza della popolazione nei confronti dell’infiammazione delle gengive, un problema che riguarda 20 milioni di persone in tutto il Paese, di cui 8 milioni in forma grave.

Rispetto a un’analoga indagine di due anni fa il livello di informazione è aumentato, ma gli esperti sottolineano che c’è ancora molto da fare perché, per esempio, alcuni continuano a credere che basti assumere vitamine o integratori per far passare tutto. 

La parodontite è un problema molto diffuso, anche fra i giovani: il 43% degli under 35 ha già avuto almeno una volta nella vita un sintomo di infiammazione gengivale. Purtroppo questa patologia, se trascurata, può portare a conseguenze serie: sono circa 3 milioni gli italiani con una parodontite molto grave e per questo a rischio di perdere uno o più denti.

La consapevolezza della popolazione, secondo l'indagine, si è dimezzata passando dall’11 al 6% la percentuale di chi aspetta che i disturbi gengivali come il sanguinamento o il dolore passino senza fare niente ed è salita dal 60 al 70% quella di chi invece si rivolge subito al dentista, dall’altro le idee sono tuttora parecchio confuse e c’è ancora un 25% di italiani che non sa che cosa sia la parodontite o non ne ha mai sentito parlare, mentre fra chi la conosce solo il 30% sa davvero quali siano le conseguenze possibili. Tanti si affidano a rimedi naturali o casalinghi, dal cambio di dentifricio alle vitamine, che spesso però non risolvono la situazione rischiando che le condizioni della bocca peggiorino.

Due anni fa ben il 70% degli italiani riteneva di non essere informato sulla parodontite, oggi la percentuale è calata al 58% ma resta ancora alta l’esigenza di un’informazione autorevole e corretta. La maggioranza utilizza internet per cui è forte anche la richiesta di siti gestiti da fonti autorevoli e piattaforme in cui poter trovare i contributi di parodontologi. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SidP)

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:



Video del Giorno: