Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Altezza nell'infanzia e rischio cardiovascolare

di
Pubblicato il: 28-03-2018
Altezza nell'infanzia e rischio cardiovascolare © iStock

Sanihelp.it - Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Stroke e condotto presso l’Università di Amsterdam, esiste una relazione fra la statura nell’infanzia e lo sviluppo di disturbi cardiovascolari in età adulta.

Gli autori dello studio sono arrivati a queste conclusioni dopo aver analizzato i dati relativi a 300000 studenti olandesi, seguiti per 60 anni.

Si è visto che i bambini più bassi rispetto alla media fra i 7 e i 13 anni da 5 a 7,6 cm, avevano un rischio ictus ischemico maggiore rispetto alla popolazione generale, mentre il rischio di emorragie cerebrali si è rivelato più alto solo negli uomini.

I più alti, però, sembrano essere a maggior rischio di sviluppare fibrillazione atriale (la più comune anomalia del ritmo cardiaco) e sindrome di Marfan, una malattia genetica del tessuto connettivo che danneggia anche il cuore.

In ogni caso indipendentemente dall’altezza, il modo migliore per prevenire le patologie cardiovascolari resta quello di adottare uno stile di vita equilibrato, caratterizzato da un’alimentazione sana e dallo svolgimento di una regolare attività fisica



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Stroke

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti