Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Rimedi dolci

Curare la disfunzione erettile naturalmente

di
Pubblicato il: 03-04-2018

Come agire sulle cause dell'impotenza senza dover ricorrere all'utilizzo di farmaci e di sostanze chimiche

Sanihelp.it - La disfunzione erettile è un disturbo che, secondo le ultime rilevazioni, riguarda in Italia un maschio sessualmente attivo su otto.

Almeno una volta nella vita ogni uomo si sarà ritrovato ad avere delle difficoltà erettive, magari per la stanchezza oppure per una condizione psicologica, ma nel momento in cui il disturbo dovesse diventare frequente si parlerebbe di vera e propria disfunzione erettile, anche detta impotenza.

Possono esistere cause differenti per questo disturbo, da quelle psicologiche a quelle fisiche, e per ognuna si possono provare alcuni rimedi naturali.

Nel caso in cui la disfunzione sia determinata da cause psicologiche, che si possono riferire allo stress, all’ansia, sino alla depressione, si potranno provare alcuni rimedi in grado di agire alla fonte, proprio con riferimento a quella che può essere la causa psicologica del disturbo.

I Fiori di Bach possono essere un’ottima scelta a riguardo, e quelli più indicati sono Larch, che si consiglia soprattutto a chi sia insicuro, Elm, che invece si adatta a chi abbia problemi di ansia, Hornbeam, che si può consigliare a chi abbia problemi di stress, oppure Mimulus, per le persone che abbiano soprattutto fobie e paure.

Nel caso in cui, invece, si escludano le problematiche psicologiche, sarà necessario iniziare a consultare il proprio medico, per capire quali elementi possano rendere difficile l’erezione.

Alcune patologie, come il diabete, ma anche le malattie cardiovascolari o i problemi ormonali, possono portare a questo problema. In primo luogo, quindi, bisognerà sottoporsi ad alcuni esami per escludere le cause più gravi. 

Successivamente, ci si potrà affidare ad alcuni rimedi naturali per contrastare le cause organiche della disfunzione erettile.

Si potrà puntare sul ginseng, una pianta che stimola, con l’assunzione della sua radice, sia le funzioni sessuali sia il desiderio.

Anche il ginkgo biloba è un’ottima pianta, adatta soprattutto a chi abbia assunto farmaci che hanno ridotto la capacità degli organi sessuali di attivarsi al momento giusto.

Per chi abbia avuto degli sbalzi ormonali, magari nel momento in cui vi sia stato un problema ad altri organi, sarà consigliata la maca, che in Perù viene utilizzata spesso anche da chi voglia concepire.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Stefania D'Ammicco

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti