Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sviluppo cerebrale e SSRRI in gravidanza

di
Pubblicato il: 10-04-2018
Sviluppo cerebrale e SSRRI in gravidanza © iStock

Sanihelp.it - Un gruppo di ricercatori della Columbia University Medical Center di New York hanno cercato di capire cosa può succedere al cervello del feto, in caso di esposizione, durante la gestazione, agli inibitori selettivi del re uptake della serotonina (SSRI), farmaci usati come antidepressivi.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista JAMA Pediatrics.

Gli autori dello studio hanno seguito 98 bambini: 16 hanno ricevuto un’esposizione agli SSRI, 21 sono nati da donne depresse che però in gravidanza non hanno assunto alcun farmaco, 61 erano controlli sani.

Con una tecnica strumentale gli studiosi hanno valutato lo sviluppo cerebrale.

Dopo circa tre settimane e mezzo dalla nascita si è visto che i bambini esposti agli SSRI, rispetto ai controlli sani e ai bambini nati da donne depresse non trattate, presentavano una diversa strutturazione di alcune  regioni del cervello critiche per l'elaborazione emotiva.

Servono dunque più studi per capire se l’uso degli SSRI in gravidanza, può ripercuotersi e in che modo, a lungo termine, sul neuro sviluppo.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
Ti potrebbe interessare: