Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cure naturali

Che cos'è L'EFT Tapping e come usarlo per stare meglio

di
Pubblicato il: 29-05-2018

Una tecnica innovativa che mette insieme l'agopuntura con la terapia psicologica e verbale

Che cos'è L'EFT Tapping e come usarlo  per stare meglio © iStock

Sanihelp.it - Le tecniche olistiche stanno prendendo sempre più piede anche in Occidente, grazie alla loro possibilità di aiutare il corpo a riequilibrarsi senza avere particolari effetti collaterali.

Questo accade anche per un sistema chiamato EFT Tapping, acronimo che sta per Emotional Freedom Technique, un sistema che si basa sulla digitopressione e sulla sua efficacia relativa a corpo e mente.

Essa si basa sul principio per il quale il corpo è capace di curare se stesso, ma spesso le emozioni possono essere un ostacolo sulla via del benessere. Curando entrambi nello stesso momento sarà possibile riportare il corpo al benessere.

Quali sono gli effetti dell’EFT Tapping?

Essendo una tecnica che prende le fila dalla medicina cinese e dall’agopuntura, l’EFT Tapping potrebbe arrivare ad avere i medesimi effetti.

Questi sono stati valutati in più di dieci nazioni, e moltissimi studi sono già stati pubblicati a sostegno della sua efficacia.

Essenzialmente, gli effetti di questa pratica sarebbero molteplici: essa porterebbe a ridurre lo stress cronico, i dolori alle giunture, la tensione muscolare e tutti i sintomi correlati, come mal di testa ed emicrania.

Agendo sui meridiani, la pratica consentirebbe anche di aumentare notevolmente i livelli di energia, di liberare le emozioni andando, quindi, ad aiutare anche chi soffra di depressione e ansia.

Allo stesso tempo, sarebbe possibile migliorare in modo rilevante anche la qualità del sonno grazie a questa forma di massaggio (e auto massaggio) praticabile ovunque e in qualsiasi momento.

Come utilizzare in concreto l’EFT Tapping?

Questa tecnica si può applicare seguendo alcune importanti fasi, che potranno garantire l’efficacia del trattamento.

Esse sono:

1.L’identificazione del problema

Si identificherà il problema concreto (ansia, depressione, paura, dolore) e gli si darà un nome, in modo da avere un obiettivo per la terapia.

2.La creazione di una frase

Si creerà una frase che consentirà di identificare in poche parole la problematica sulla quale si vorrà agire.

3.La valutazione dell’intensità

Successivamente, si dovrà indicare l’intensità del dolore o dell’emozione negativa, utilizzando un numero da 1 a 10.

4.La creazione di un’affermazione

Si creerà anche un’affermazione positiva, che dia il potere al paziente di sentirsi forte nei confronti della sua problematica.

5.L’utilizzo del tapping

A questo punto si utilizzerà la digitopressione in punti specifici, che consentiranno di liberare le emozioni negative, di ristabilire l’equilibrio del corpo e di far sentire meglio il paziente.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Journal of Clinical Psychology

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
Ti potrebbe interessare: