Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

Studio Caprii per costruire algoritmi dietetici

di
Pubblicato il: 30-05-2018
Studio Caprii per costruire algoritmi dietetici © iStock

Sanihelp.it - Parte in questi giorni uno studio pilota internazionale  chiamato Caprii, Children Alimentary Personalized Research Italy Israel, condotto in collaborazione dal Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali dell’Università di Napoli Federico II, con lo Schneider Children's Medical Center e il Weizmann Institute of Science di Israele.

Il suo obiettivo è quello di creare algoritmi utili a elaborare diete personalizzate nei bambini, ottenuti confrontando la Dieta Mediterranea con una dieta standard. 

Lo studio prende l’avvio dai risultati ottenuti nel 2015 da un altro lavoro di ricerca, pubblicato sulla rivista Cell che ha permesso di dimostrare come una dieta personalizzata sia capace di prevenire patologie non trasmissibili, quali il diabete mellito tipo 2 e l’obesità.

Vista la vera e propria epidemia di obesità che sta colpendo i bambini di tutto il mondo lo studio Caprii in avvoi, propone di creare algoritmi utili a elaborare diete personalizzate nei bambini.

Per farlo gli studiosi coinvolgeranno 50 bambini in età prepubere dai 6 ai 9 anni che in Italia, saranno selezionati da 5 pediatri dell’ASL Napoli 3 SUD, inseriti nel registro AIFA come pediatri sperimentatori, e successivamente indirizzati presso il centro del Dipartimento Assistenziale Materno Infantile dell’Azienda Ospedaliera Universitaria »Federico II».

Il coinvolgimento durerà 36 mesi, mentre la partecipazione di ciascun bambino sarà di 14 giorni, durante i quali ognuno riceverà alimenti della Dieta Mediterranea e non.

In particolar modo, sarà indagato il momento della prima colazione.

Attraverso un semplice sistema di monitoraggio costante della glicemia non invasivo, insieme alla raccolta di campioni per valutare la composizione del microbiota intestinale e a minime indagini di laboratorio, si potrà scoprire la risposta individuale di ogni partecipante.

I dati raccolti saranno usati per lo sviluppo di algoritmi dietetici utili a predire la risposta glicemica di ogni bambino a un alimento: la speranza è che questa strategia possa aiutare a raggiungere stili di vita più sani e un’alimentazione personalizzata ed efficace anche nei bambini.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Università Degli Studi Federico II Napoli

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
Ti potrebbe interessare: