Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Per la prima volta al mondo

Ecco la prima cornea stampata in 3D

di
Pubblicato il: 04-06-2018
Ecco la prima cornea stampata in 3D © iStock

Sanihelp.it - Per la prima volta al mondo un team di ricercatori della britannica Università di Newcastle è riuscito nell’impresa di realizzare una cornea mediante stampante 3D, impiegando una sorta di gel che contiene al suo interno cellule staminali. Un risultato importantissimo, tenuto conto del fatto che la cornea è membrana scarsamente disponibile per i trapianti. Anche se, va precisato, serviranno ancora sperimentazioni e test clinici prima che il sistema possa risultare sicuro.

Per giungere a questo risultato i ricercatori inglesi hanno prelevato alcune cellule staminali, ovvero non ancora specializzate, dalla cornea di un donatore sano e le hanno poi aggiunte a un composto costituito da collagene (proteina molto importante per i tessuti animali) e alginato (sostanza che serve a stabilizzare il composto). Questo gel è stato poi inserito all’interno di una stampante 3D e da lì, come una sorta di bio-inchiostro, ha prodotto una minuscola membrana con forma e caratteristiche molto simili a quelle di una cornea umana. La stampa ha richiesto meno di 10 minuti e, nei giorni seguenti, i ricercatori hanno notato che le staminali iniziavano a moltiplicarsi e a differenziarsi, costituendo il tessuto di una cornea vera e propria.

La ricerca, pubblicata su Experimental Eye Research, non si è fermata a questo risultato ma ha anche dimostrato la possibilità di creare copie di cornee già esistenti, basandosi sulle misure di quelle dei loro pazienti: dopo aver rilevato dimensioni e caratteristiche di una cornea reale, con una scansione dell’occhio del paziente si utilizzato i dati raccolti per stamparne una copia praticamente identica. Questo procedimento potrebbe essere utilizzato per produrre cornee che si adattano perfettamente al paziente, semplificando le attività di sostituzione e l’operazione chirurgica

La ricerca è molto importante, giacché si stima che in tutto il mondo almeno 10 milioni di persone abbiano bisogno di operazioni chirurgiche per risolvere problemi dovuti a infezioni e malattie della cornea, mentre altri 5 milioni di persone hanno forme gravi di cecità dovute a eventi traumatici che portano alla lacerazione di questa sottile membrana.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Experimental Eye Research

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
Ti potrebbe interessare: