Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Erbe anti-cancro: esistono, ma occhio alle fake news

di
Pubblicato il: 04-06-2018

Erbe anti-cancro: esistono, ma occhio alle fake news © iStock

Sanihelp.it - Le erbe anti-cancro esistono. Alcune forniscono sostanze utili a distruggere le cellule maligne e sono state già ben sperimentate. Molti oncologi ed ematologi oggi le utilizzano per curare leucemie, tumori dell’ovaio o del polmone. Ma bisogna stare attenti alle fake news che circolano sul web e dedicate a piante che non hanno completato il processo di sperimentazione. E occorre stare attenti alle possibili cattive interazioni tra erbe e farmaci. Possono essere pericolose. 

Come non cadere in bufale, sempre più diffuse sui social media, e come curarsi in maniera sana, senza incorrere in complicazioni, lo spiega il medico Fabio Firenzuoli nel suo ultimo lavoro, appena giunto in libreria: Le erbe anti-cancro - Per prevenirlo, alleviare i sintomi e gli effetti collaterali dei farmaci (edizioni Lswr), scritto insieme a Francesco Epifani e Luigi Gori.

Il libro si rivolge al malato oncologico e ai suoi familiari per spiegare e fare il punto sull’utilità delle erbe amiche. «Sono utili per risolvere o alleviare alcuni sintomi – spiega il dottor Firenzuoli – come la stanchezza, la depressione, la disappetenza e possono essere utilizzate quando i farmaci non sono più sufficienti o quando non sono tollerati». L’obiettivo primario è migliorare la qualità della vita dei malati di tumore. Secondo è migliorare la risposta immunitaria dell’organismo. Inoltre molti alimenti e vegetali possono essere utili per la prevenzione. «Le utilizziamo nel caso di alto rischio dovuto a familiarità  - continua l’autore – o se si conducono stili di vita non adeguati».

Ma quali erbe utilizzare? «Solamente quelle su cui sono stati già effettuati degli studi e la cui efficacia è dimostrata scientificamente – chiariscono gli autori nel libro – Purtroppo non tutte le erbe sottoposte a degli studi riescono a completare il loro percorso di verifica scientifica. Nonostante ciò, vengono subito benedette sui social media e santificate come rimedi anticancro. È così che alcuni malati iniziano a comprare queste erbe e le assumono, senza verificare l’attendibilità della notizia. Comprano succhi, pasticche, polverine non prescritte e le assumono insieme alla chemioterapia o fuori dai protocolli».

Gli autori hanno inserito nel libro due elenchi. Il primo presenta in ordine alfabetico i disturbi più comuni accompagnati dalle erbe che possono prevenirli o combatterlo, come l’anemia, l’ansia, la diarrea, la stitichezza, i crampi alle gambe. Il secondo presenta le erbe medicinali potenzialmente utili, descritte in base al tipo di tumore. Un capitolo è dedicato agli alimenti e alle erbe utili per la prevenzione. Frutta, ortaggi, legumi e cereali, se inseriti in una corretta alimentazione e con costanza, sono utili per ridurre l’incidenza di tumori. Quali? Per esempio aglio, cipolla, cavoli, tè, uva e frutti di bosco.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Le erbe anti-cancro. Per prevenirlo, alleviare i sintomi e gli effetti collaterali dei farmaci. Fabio Firenzuoli, Edizioni Lswr

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:



Video del Giorno: