Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Disturbi del sonno: frequenti prima e dopo un ictus

di
Pubblicato il: 05-06-2018
Disturbi del sonno: frequenti prima e dopo un ictus © iStock

Sanihelp.it - Qualche tempo fa uno studio tedesco aveva evidenziato come le persone affette da disturbi del sonno  come apnea del sonno, insonnia, ipersonnia o sindrome delle gambe senza riposo, in media, erano  più rischio degli altri di patire un ictus.

Ora uno studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports e condotto in collaborazione da ricercatori dell’Università del Surrey nel Regno Unito, dell'Università di Friburgo in Germania e dell'Università di Berna, in Svizzera, ha trovato che i disturbi del sonno sono altrettanto comuni nelle persone che all’ictus sopravvivono.

Gli autori dello studio per arrivare a queste conclusioni hanno seguito un gruppo di pazienti sopravvissuti all’ictus negli ultimi 12 mesi e ne hanno monitorato la qualità del sonno.  

Gli studiosi hanno notato che questi pazienti faticavano ad addormentarsi e seppure trascorrevano molto tempo a letto, era poco il tempo trascorso effettivamente a dormire.

Questi pazienti difficilmente durante il giorno facevano un pisolino e la loro capacità di attenzione durante il giorno si è rivelata inferiore alla media.

Un buon recupero dopo l’ictus avrebbe bisogno di molto tempo dedicato al sonno che però risulta essere carente a causa della tensione psicologica, del dolore, del disagio e della mancanza di attività fisica.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Scientific Reports

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
Ti potrebbe interessare: