Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Bambini ed apparecchi elettronici

Dai pediatri no all'uso di device prima dei due anni di età

di
Pubblicato il: 19-06-2018

Dai pediatri no all'uso di device prima dei due anni di età © iStock

Sanihelp.it - In occasione del 74esimo Congresso italiano di pediatria, tenutosi a Roma dal 12 al 16 giugno scorsi, la Società Italiana di Pediatria si è espressa, per la prima volta, con un documento ufficiale sull’uso di smartphone, tablet e pc da parte dei bambini sino agli 8 anni di età: si tratta di un’approfondita analisi della letteratura scientifica che ha indagato sia gli effetti positivi e sia quelli negativi sulla salute fisica e mentale dei bambini.

Le conclusioni dei pediatri sono state le seguenti: no categorico a pc e device elettronici prima dei due anni di vita, impiego limitato ad un’ora al giorno nei piccoli di età compresa tra i 2 e i 5 anni e ad un massimo di due ore al giorno per i bambini di età compresa tra i 5 e gli 8 anni.

Purtroppo la tendenza, da parte dei genitori, non è esattamente in sintonia con quanto consigliato: il 30% dei genitori, infatti, usa lo smartphone per distrarre e calmare i figli già durante il primo anno di vita, il 70% dal secondo anno. Solo il 29% dei genitori chiede consiglio ai pediatri sugli eventuali rischi per la salute psicofisica derivanti da un utilizzo precoce dei dispositivi. Il documento dei pediatri sconsiglia, in particolare, applicazioni con contenuti violenti. Mentre ammette l’utilizzo di applicazioni che hanno un impatto positivo sull’apprendimento, purché da usare insieme ai genitori.

Numerose sono le evidenze scientifiche sulle interazioni con lo sviluppo neuro-cognitivo di tali dispositivi: effetti negativi sul sonno, la vista, l’udito, le funzioni metaboliche, le relazioni genitori-figli e lo sviluppo emotivo in età evolutiva. In sostanza è importante porre ai bambini dei limiti e trovare dei modi alternativi per intrattenerli e calmarli, si rivela altresì preziosa la partecipazione educativa dei genitori all’esperienza digitale dei figli. Infine, i genitori stessi dovrebbero dare il buon esempio, limitando l’utilizzo dei propri device, questo perché i bambini sono dei grandi imitatori.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Società Italiana di Pediatria

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:



Video del Giorno: