Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Uomo

Occhio ai farmaci taroccati contro l'impotenza

di
Pubblicato il: 26-06-2018

È boom farmaci falsi, con 6,4 milioni di pezzi sequestrati in 4 anni e due terzi sono quelli contro l'impotenza. Ecco i rischi e come non farsi fregare.


Occhio ai farmaci taroccati contro l'impotenza © iStock

Sanihelp.it - Dopo quello dell’abbigliamento, è il settore del farmaco il più taroccato: in quattro anni di lavoro (2013-2017) il comando dei Carabinieri per la tutela della salute ha effettuato quasi 18 mila controlli, per oltre 2,4 milioni di confezioni e 4 milioni di fiale o compresse sequestrati, oltre 200 persone arrestate e 3.200 denunciate, quasi 2 mila segnalate e 4.600 sanzioni amministrative comminate.

Un problema economico, ma anche di salute per coloro che ne fanno uso. Secondo il rapporto Illicit Trade: Converging Criminal Networks (2016), infatti, il 32% dei farmaci contraffatti non contiene principi attivi, il 20% ne contiene in quantità non corrette, il 21.4% è composto da ingredienti sbagliati, il 15.6% ha corrette quantità di principi attivi ma un packaging falso, l’8.5% contiene alti livelli di impurità e contaminanti. «Nel migliore dei casi questi farmaci contengono un principio attivo senza alcuna efficacia, ma nella maggior parte dei casi il farmaco falsificato ha un’azione che consente di imitare almeno in parte gli effetti del prodotto originale, così che il consumatore non si accorga immediatamente del falso e il mercato possa sostenersi e proseguire nel tempo. Spesso questi farmaci contengono elementi pericolosissimi per la salute: le analisi svolte sui prodotti sequestrati hanno consentito per esempio di trovare vernici stradali e gesso, in alcuni casi sono state trovate tracce di arsenico e veleno per topi. Inoltre, quasi sempre, i dosaggi sono variabili da una compressa all’altra e si passa da pillole senza principio attivo ad altre che ne possono contenere il doppio del dovuto. Non vanno infine sottovalutati i rischi che possono derivare da una non idonea conservazione del farmaco nel periodo che intercorre dalla sua produzione all’immissione sul mercato. La qualità e il controllo di finti farmaci venduti online è di fatto inesistente, ma questo è un rischio legato anche a farmaci originali, ma rubati e reimmessi nel mercato attraverso vie illegali alternative» avverte l’urologo Vincenzo Mirone, responsabile comunicazione della Società Italiana di Urologia.

Parlano gli urologi perché, come evidenziato dall’Agenzia Italiana del Farmaco, la tipologia di medicinali più oggetto di sequestri in Italia è quella per il trattamento delle disfunzioni erettili (60/70 per cento del totale) e di altri problemi della sfera sessuale, il cui mercato illegale utilizza prevalentemente il canale web: i clienti si approvvigionano da siti pirata, o da sex shop e altri negozi non farmaceutici che si riforniscono dagli stessi siti. Questo perché sono ancora troppi gli imbarazzi dei pazienti maschi nel parlare al medico delle difficoltà sotto le lenzuola, insieme con l’illusione di poter disporre ad un prezzo molto basso di farmaci altrimenti più costosi.

 La Società Italiana di Urologia non poteva restare indifferente e ha deciso di prendere posizione lanciando la campagna La tua salute vale di + per sensibilizzare i cittadini e contrastare questo fenomeno partendo dalla fonte, l’acquirente, tramite la diffusione di un decalogo di comportamento molto chiaro:

1.Consulta sempre il tuo medico prima di acquistare un farmaco, recati dall’urologo se hai problemi di erezione. La disfunzione erettile è spesso il campanello d’allarme di problemi cardiovascolari rilevanti. 

2. La terapia più efficace per i tuoi problemi di salute inizia con una diagnosi puntuale e continua con una terapia mirata. 

3. Segui sempre le indicazioni del tuo medico. 

4. Controlla se la farmacia online è presente sulla piattaforma ministeriale:  http://www.salute.gov.it/LogoCommercioElettronico/CercaSitoECom

5. Non acquistare farmaci per i quali è necessaria la prescrizione presso esercizi commerciali online che non la richiedono

6. Leggi sempre il foglietto illustrativo, diffida se trovi errori di ortografia.

7.Non acquistare confezioni che imitano il nome del farmaco originale o che hanno alterato il logo dell’azienda produttrice.

8. Diffida di prodotti con un costo diverso da quello del mercato. 

9. Ricorda, la saluta non merita sconti. Utilizzare un farmaco contraffatto può avere un prezzo altissimo per la tua salute. 

10. Aiutaci a segnalare qualsiasi caso sospetto di vendita di medicinali contraffatti. Aiuta gli altri ed aiuta te stesso.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
SIU

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:

Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti