Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Iperidrosi

Ascelle troppo sudate? Oggi c'è il botulino

di
Pubblicato il: 25-05-2005

Per chi soffre di iperidrosi ascellare, oggi si possono fare delle infiltrazioni di tossina botulinica.

Sanihelp.it - È un trattamento relativamente nuovo per la cura dell'iperidrosi: si tratta della tossina del batterio Clostridium Botulinum , causa del botulismo.  
La tossina del botulino provoca un blocco a livello delle sinapsi (interfaccia ghiandola sudoripara e sistema nervoso autonomo), bloccando il rilascio dell'acetilcolina che funge da neurotrasmettitore. Vengono eseguite delle iniezioni di piccole bolle di tossina Botox® (fl. 100 Unita, Allergan) nel sottocute con un ago sottilissimo, eventualmente in anestesia locale.  
Normalmente viene iniettata 50 Unita per ascella. La terapia viene eseguita ambulatoriamente e richiede una sola seduta.  
 
Le controindicazioni sono due: terapia concomitante con aminogycosidi (un antibiotico) e una nota ipersensibilità alla tossina.  
Gli effetti collaterali sono modesti e consistono in una debolezza muscolare che può persistere per alcune settimane, ma che è rara nel caso dell'iniezione ascellare.  
Nella letteratura medica è descritto un miglioramento in più del 95% dei casi di iperidrosi ascellare. L'effetto alle ascelle dura tra i sei e gli undici mesi.  
 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti