Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

Estate: attenzione a come si conserva l'olio d'oliva

di
Pubblicato il: 21-08-2018

Presi dalla foga di partire, si possono dimenticare alcuni accorgimenti fondamentali per la corretta conservazione di un buon extravergine di oliva


Estate: attenzione a come si conserva l'olio d'oliva © iStock

Sanihelp.it - Quando si raccomanda di aderire il più possibile alle regole della Dieta Mediterranea per mantenersi in buona salute sarebbe opportuno ricordare che, tale modello alimentare prevede l'utilizzo, come unico condimento,  dell’olio extra vergine di oliva.

Tale prodotto ha biosgno, però, di alcune accortezze di conservazione soprattutto in estate, per mantenere intatti tute le sue proprietà nutrizionali.

L’olio dovrebbe essere conservato in bottiglie scure e al fresco o comunque al riparo dall’illuminazione diretta, naturale o artificiale, al fine di evitare che i preziosi antiossidanti che contiene possano deteriorarsi e l’olio irrancindire.

«L’olio extravergine di oliva deve essere conservato in recipienti scuri e al fresco – precisa  Agostino Macrì, professore di »Ispezione degli alimenti» presso l’Università »Campus Biomedico» di Roma,-. Impariamo a rifiutare quello ‘abbronzato’, anche al ristorante».

Cosa fare , dunque, per conservare correttamente dell’olio in casa?

Un buon extravergine dovrebbe essere conservato in bottiglie chiuse, da richiudere per bene dopo ogni utilizzo, in modo che il suo contenuto non si ossidi.

Il vetro scelto per la bottiglia per conservare l’olio dovrebbe essere di colore scuro, in modo che il contenuto possa essere meglio protetto dall’ossidazione indotta dall’eventuale esposizione a luce naturale o artificiale.

è questo il motivo per cui le bottiglie di olio non vanno mai lasciate in bella vista in cucina, ma accuratamente riposte in dispensa, possibilmente nel posto più fresco della casa.

L’ideale, per la conservazione dell’olio, sarebbe tenere le bottiglie in un luogo fresco, evitando le temperature troppo elevate e avendo tuttavia cura, di non scendere mai al di sotto dei 10° C.

Chi può, dunque, dovrebbe gelosamente custodirlo in un ambiente come potrebbe esserlo una cantina.

Anche al ristorante, infine, se si aggiune olio extravergine a crudo per rifinire un piatto, attenzione che la bottiglia non sia mal sigillata e che soprattutto non sia tenuta esposto alla luce diretta del sole, ma che arrivi direttamente dalla cucina, dove dovrebbe essere tenuto correttamente conservato.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione- Comunicato stampa

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:



Video del Giorno: