Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tumori: prevenzione e terapie

Nivolumab approvato per cancro del polmone a piccole cellule

di
Pubblicato il: 21-08-2018

Nuova indicazione per nivolumab: la Food and Drug Administration (FDA) ha esteso le indicazioni alla neoplasia polmonare a piccole cellule


Nivolumab approvato per cancro del polmone a piccole cellule © iStock

Sanihelp.it - La FDA statunitense ha approvato nivolumab per il trattamento dei pazienti con carcinoma metastatico del polmone a piccole cellule (SCLC) il cui cancro sia progredito dopo la chemioterapia a base di platino e almeno un'altra linea di terapia. Nivolumab diventa il primo nuovo farmaco in quasi 20 anni per questi pazienti.

Clinicamente si distinguono due tipologie principali di tumore del polmone, che insieme rappresentano oltre il 95% di tutte le neoplasie polmonari: il tumore a piccole cellule (o microcitoma, 10-15%) e il tumore non a piccole cellule (il restante 85% circa), entrambi originati dal tessuto epiteliale che riveste le strutture polmonari.
Il carcinoma polmonare a piccole cellule è caratterizzato da elevata malignità e precoce capacità metastatica, si presenta in genere nei fumatori, mentre è molto raro in chi non ha mai fumato. La sua prognosi è peggiore rispetto a quella del tumore non a piccole cellule, anche perché la malattia si diffonde molto rapidamente anche in altri organi. La sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi è scarsa.
Il trattamento più utilizzato per questo tipo di tumore del polmone è la chemioterapia, anche perché spesso, al momento della diagnosi, sono già presenti metastasi, quindi la chirurgia non può essere considerata un approccio efficace. I farmaci più comunemente usati sono i derivati del platino (per esempio cisplatino, carboplatino), ciclofosfamide, doxorubicina, gemcitabina e altri, oltre alla radioterapia, in associazione alla chemioterapia, o dopo la chemio per eliminare eventuali cellule tumorali residue.
Attualmente il nivolumab è già in utilizzo in Italia per il trattamento di diversi tipi di tumore, tra cui  melanoma, carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC), carcinoma a cellule renali, linfoma di Hodgkin, carcinoma della testa e del collo e carcinoma uroteliale.
 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Pharmastar

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:



Video del Giorno: