Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Un programma regionale del consiglio del Southland

Gatti vietati in Nuova Zelanda per preservare biodiversità

di
Pubblicato il: 11-09-2018

I mici dovranno essere sterilizzati, muniti di microchip e registrati e poi, al loro decesso, i residenti del villaggio non potranno averne altri


Gatti vietati in Nuova Zelanda per preservare biodiversità © iStock

Sanihelp.itIn Nuova Zelanda per difendere specie di uccelli e anfibi i gatti sono vietati. Niente fusa dai simpatici amici a quattro zampe dunque. Nel piccolo paesino di Omaui, nella costa sud, un programma regionale del consiglio del Southland potrebbe portare alla realizzazione di una zona senza la presenza di questi animali domestici. Ciò al fine di preservare la biodiversità.

Stando alla decisione dell’agenzia regionale Environment Southland, i mici dovranno essere sterilizzati, muniti di microchip e registrati e poi, al loro decesso, i residenti del villaggio non potranno averne altri. Una scelta non condivisa dagli abitanti che, tra l’altro, temono che questo possa provocare il proliferare di roditori.

A Omaui infatti i mici, vagando liberi e cacciando di notte, starebbero contribuendo alla diminuzione di queste specie di uccelli dell'area. Da qui la decisione: nei prossimi due mesi i residenti saranno convocati per un parere e un confronto sul piano messo a punto dall’agenzia regionale, che fa parte di un piano nazionale che riguarda appunto l’intera Nuova Zelanda che è decisa a proteggere la propria fauna dai predatori. Così nel 2016 è stato sviluppato un progetto che ha obiettivi sino al 2050 al fine di preservare la specie.

Intanto in altre zone del Paese, ad esempio, nell’isola di Kapiti, i mici sono in parte vietati e se trovati senza microchip in zone particolari potranno essere catturati.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:



Video del Giorno: