Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Autostima, buonumore, produttività: ridi e tutto migliorerà

di
Pubblicato il: 22-10-2018

Autostima, buonumore, produttività: ridi e tutto migliorerà © iStock

Sanihelp.it - Team di studiosi hanno dimostrato che basta ridere per migliorare la qualità della vita, la produttività sul lavoro, innescare sane relazioni sociali e perfino dimagrire. Secondo studi condotti dallo scienziato Lee Berk, ridere sviluppa la frequenza gamma nel cervello, che produce onde in grado di sincronizzare l’attività neuronale e sostenere la memoria. Uno studio dell’Università di Oxford rivela che ridere per almeno 15 minuti in compagnia aumenta del 10% la soglia del dolore.

Uno studio della Western Kentucky University aggiunge che un sorriso aumenta il numero di cellule killer, che difendono il sistema immunitario. Secondo lo studio condotto da Maciej Buchowski, professore alla Vanderbilt University di Nashville, ridere per 10-15 minuti permette di bruciare circa 50 calorie. I ricercatori dell’Università del Maryland inoltre hanno rivelato che i vasi sanguigni di chi guarda uno show comico sono più elastici ed efficienti rispetto a chi non l’ha visto.

«Il sorriso rappresenta una porta aperta alla relazione e al benessere. Se nasce spontaneo, facilita la disponibilità interiore di chi sorride e quella dell’interlocutore che lo riceve – spiega Marina Osnaghi, prima Master Certified Coach in Italia – Il corpo e il cervello ricevono l’energia trasmessa attraverso un sorriso. Passare poi dal sorriso alla risata permette un rilassamento fisico che dissipa le nuvole e permette di ricominciare a utilizzare la neo corteccia per ponderare soluzioni e uscire dalla reazione emotiva determinata dallo stress della situazione.

Il sorriso spontaneo nasce più facilmente se si potenzia la propria capacità di organizzare la vita professionale e privata, arrivando a sentirsi bene, vivendo situazioni in cui si possa operare un controllo sostenibile sulle cose, ottenendo un risultato di successo. Più s’accresce la consapevolezza delle proprie capacità con il raggiungimento di risultati positivi, più si tende a sorridere». 

Una tesi dimostrata anche dagli studiosi della St. Edwards University di Austin, in Texas, che conducendo uno studio su 2500 impiegati, hanno scoperto che l’81% si dichiara più produttivo se inserito in un contesto lavorativo dove regna il buonumore. Uno studio della Mayo Foundation for Medical Education and Research ha rivelato che ridere riduce gli ormoni dello stress: il cortisolo del 39%, l’epinefrina del 70% e la dopamina del 38%. Allo stesso modo un’indagine della Loma Linda University, in California, ha evidenziato come, alla vista di un video comico, le beta-endorfine, che alleviano la depressione, aumentino del 27%.

Infine sorridere ha anche una rilevanza sociale. Da uno studio del professor Robert R. Provine, neuro-scienziato e docente di psicologia alla University of Maryland, è emerso che i benefici del sorriso contagino anche chi sta attorno, sul luogo di lavoro come a casa: è 30 volte più probabile iniziare a ridere in compagnia di altre persone, rispetto a quando si è soli. Esiste infatti una forte connessione tra il sorriso e la capacità di socializzazione delle persone, in grado di influenzare concretamente l’umore generale.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Studio condotto da Espresso Communication su 50 testate internazionali in occasione del World Smile Day

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:



Video del Giorno: