Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Uomo

Dove c'è gotta c'è impotenza

di
Pubblicato il: 30-10-2018

Chi soffre di questa malattia reumatica dovrebbe fare una puntatina dall'urologo, perché rischia problemi di erezione.


Dove c'è gotta c'è impotenza © iStock

Sanihelp.it - La gotta è una malattia reumatica che appartiene alla famiglia delle artriti acute, causata dalla precipitazione di acido urico all’interno delle articolazioni, che determina una rapida comparsa di dolore, arrossamento e gonfiore articolari.

A scatenarla, un eccesso, nel sangue, di acido urico, ovvero la tossina prodotta dal metabolismo delle proteine. La stessa iperuricemia potrebbe essere il legame che associa questa malattia infiammatoria alla disfunzione erettile. Infatti, secondo uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Rheumatology, gli uomini che soffrono di gotta hanno anche un maggiori rischio di deficit erettile.

Il team di ricerca della Rutgers University, nel New Jersey (Usa) ha condotto uno studio di coorte utilizzando i dati provenienti da The Health Improvement Network (Thin) relativi a 11 milioni di pazienti nel Regno Unito, incluse informazioni su prescrizione di farmaci, caratteristiche fisiche dei pazienti, pressione arteriosa e abitudini come quella del fumo. Nel corso di un monitoraggio di 5 anni, i ricercatori hanno registrato 2.290 nuove diagnosi di disfunzione erettile in 38.438 pazienti con gotta e 8.447 nei 154.332 uomini del gruppo di controllo che non erano affetti da gotta (rispettivamente 12 e 10,5 su 1.000 persone ogni anno).

«I pazienti sono spesso reticenti nel manifestare problemi di natura sessuale al medico. Sarebbe quindi opportuno che chi soffre di gotta fosse sottoposto a screening per la disfunzione erettile, in quanto quest'ultima potrebbe essere a sua volta spia, come noto, di problemi cardiovascolari più gravi, come la cardiopatia» consigliano i ricercatori.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ansa

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:

Video del Giorno: