Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tumori: prevenzione e terapie

Aspirina per cinque anni aiuta a prevenire cancro al fegato

di
Pubblicato il: 13-11-2018

Un nuovo studio evidenzia come l'uso regolare di aspirina, per almeno cinque anni, possa aiutare a ridurre il rischio di carcinoma epatocellulare.


Aspirina per cinque anni aiuta a prevenire cancro al fegato © iStock

Sanihelp.it - I dati di uno studio presentato al congresso annuale dell'American Association for the Study of Liver Diseases a San Francisco hanno messo in luce come l'assunzione regolare di aspirina è associata a una riduzione dose-dipendente del rischio di carcinoma epatocellulare, comunemente chiamato HCC, uno dei tumori epatici più comuni. 

La riduzione diventa significativa dopo almeno cinque anni di utilizzo di aspirina. Lo studio è stato inoltre pubblicato su JAMA Oncology e ha coinvolto 133.371 persone che hanno riportato l'uso, il dosaggio e la durata dell'aspirina, definendo come uso regolare di aspirina due o più compresse di aspirina standard (325 mg) a settimana. Gli scienziati hanno aggiornato tutti i dati prospetticamente a ogni follow-up biennale. I casi di HCC incidente sono stati riportati dai partecipanti allo studio (o dai loro parenti prossimi o attraverso certificati di morte).

Lo studio ha trovato 108 casi di HCC in 65 donne e 43 uomini. Rispetto all'uso non regolare di aspirina, il suo uso regolare è stato associato a un rischio di HCC significativamente più basso in questa popolazione. 

Da sottolineare che l'uso di FANS non era associato al rischio di HCC rispetto al non uso di questi farmaci, suggerendo che l'apparente beneficio era specifico per l'aspirina.

Tuttavia, ci sono ancora molte cose da capire, per esempio l'impatto dell'uso dell'aspirina in vari tipi di malattie epatiche croniche, comprese le malattie epatiche grasse non alcoliche, l'impatto dell'aspirina nelle varie fasi della malattia epatica, poiché ci sono dati che suggeriscono che l'aspirina può essere più efficace se presa prima dello sviluppo della cirrosi, e quali siano i rischi, come quello di emorragia.

Quindi, prima che l’uso di aspirina diventi routine come prevenzione primaria, anche se limitata a sottopopolazioni a maggior rischio, di tempo ne deve ancora passare.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Pharmastar

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:



Video del Giorno: